“Cigni sporchi e malnutriti. Che succede al Laghetto?”

“Una famiglia di cigni sporchi e ridotti male (almeno alla vista di chi passa o va a trovarli), per chi li conosce bene, sembrerebbero anche mal nutriti.
Il loro habitat naturale non sembra più nelle condizioni ottimali al quale ci avevano abituato le poche persone che lo accudivano amorevolmente fino a pochi giorni fa”
Lo scrive in una nota il consigliere  Alessandro Santini
“E l’Amministrazione Comunale cosa sta facendo? L’Assessore all’Ambiente se ne sta prendendo cura? Per l’ASL questa situazione è veramente normale?
Il laghetto dei cigni in pineta non è da sottovalutare, effettivamente la città ha tanti, tantissimi problemi più grandi ed importanti, ma a noi sta a cuore anche la salute degli animali e ci sta a cuore uno dei pochi simboli puri rimasti alla città e ci stanno a cuore quelle persone che con fatica, sacrificio ed abnegazione si danno da fare, gratuitamente, per far risorgere una città in ginocchio e che per questi sforzi prende anche delle ciaffate da chi farebbe bene a stare zitto.
Quindi sì, ci occupiamo e ci preoccupiamo dei cigni, di Tanacca, del loro laghetto e della nostra pineta.
Che vi piaccia o no è e sarà sempre così”

Aggiornato il: 18-07-2019 18:31