Il Sindaco Del Dotto ha presentato un ordine del giorno che ha per oggetto la richiesta di declassamento della tratta autostradale compresa tra i Comuni di Massarosa, Viareggio, Camaiore e Forte dei Marmi. Il Sindaco ha presentato una bozza che sarà posta nelle prossime settimane all’attenzione dei consiglieri comunali e delle forze politiche, anche di opposizione, prima dell’approdo in aula previsto per il mese di settembre.

Nel dettaglio l’odg impegna il Sindaco e la Giunta a lavorare per giungere alla riqualificazione della SS1-Aurelia tramite studi appropriati e opere di urbanizzazione e messa in sicurezza, per configurarla correttamente come una strada ormai urbana, da sgravare dal traffico pesante, il tutto con oneri, spese, finanziamenti e progettazione a carico dell’Anas, ente proprietario della bisettrice. Contestualmente il documento impegna a favorire la riqualificazione della SR439 Sarzanese, proseguendo nell’azione coordinata fra Comune di Camaiore e Regione Toscana già intrapresa e portata avanti con efficacia dall’Amministrazione Comunale, per la configurazione come strada sostanzialmente urbana, anche in questo caso con l’obiettivo di sottrarla al traffico pesante.

Infine,  a chiedere, in accordo con ANAS e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il declassamento e la gratuità di tutta tratta odiernamente autostradale compresa tra i caselli “Massarosa” e “Versilia”, così da potervi riversare tutto il traffico pesante e pendolare. I costi dell’operazione (manutenzioni, adeguamenti, ecc.)  sarebbero rimessi nel Piano Finanziario della nuova concessione autostradale che sarà bandita per il futuro sulle tratte A11-A12.

Parallelamente l’Amministrazione Comunale, nell’ambito della formazione del Nuovo Piano Operativo, dovrà tenere conto che queste ipotesi progettuali potrebbero rendere superflui i propositi di realizzazione di variante Aurelia e SR439 Sarzanese con conseguente necessità di cancellare le relative previsioni di vincolo urbanistico che tuttora gravano su suoli pubblici e privati.

“Da decenni si attende un cambio di passo sulle infrastrutture in Versilia ed è arrivato il momento di trovare la quadra intorno a un progetto realmente sostenibile, a livello ambientale e di risorse. La constatazione, dopo anni di dibattito, è che si siamo ancora fermi al palo senza un indirizzo preciso dello Stato sulla realizzazione o meno della Variante Aurelia. A questo punto credo che sia utile valorizzare l’esistente per accelerare i tempi, utilizzando A11 e A12 come nuovo vettore della Versilia e lasciando Aurelia e Sarzanese a ciò che il tempo le ha fatte diventare ovvero due strade urbane, da dotare di tutti quegli accorgimenti che le possano rendere sicure. Ci auguriamo di poter trovare la necessaria convergenza all’interno del Consiglio comunale per dare forza a questa richiesta e far sì che si possa poi coinvolgere anche gli altri comuni versiliesi”, le parole del Sindaco Del Dotto.

 

(Visitato 1.269 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessando del dotto autostrada declassamento

ultimo aggiornamento: 25-07-2019


Prende il via alla Gulfa la festa del Pd

Cave e attività estrattiva, Marchetti e Stella (FI): “Con questo piano, brutta pagina di politica economica”