Esche avvelenate a Pontestrada: “Mettete la museruola ai cani”

Esche avvelenate a Pontestrada. Il ritrovamento di alcune esche avvelenate in alcuni punti tra via Bugneta e via Iare ha costretto il Sindaco Alberto Stefano Giovannetti a firmare una ordinanza preventiva, e a scopo cautelativo, per affrontare un fenomeno che, già in passato, è stato al centro delle cronache e delle attenzioni dell’amministrazione. La segnalazione era arrivata da un cittadino. Il è già stato inviato all’ufficio veterinario dell’Ausl per le analisi. “Fate attenzione – spiega il primo cittadino – e mettete in pratica alcuni semplici accorgimenti previsti nell’ordinanza come munire i cani di museruola per impedire una ingestione accidentale o evitare che i nostri animali domestici siano lasciati liberi di vagabondare. In attesa di accertamenti più approfonditi e, se necessario, della bonifica, è necessario rispettare questi accorgimenti. Chiedo ai cittadini di segnalare eventuali presenza di esce destinate ai cani ed aiutarci nello stroncare questo fenomeno vergognoso”.

Non è la prima volta che a Pietrasanta, ed in generale in Versilia, scatta l’emergenza bocconi avvelenati. Per sensibilizzare la comunità l’amministrazione aveva organizzato, insieme al gruppo Facebook “Operazione Gemma” nato proprio in conseguenza all’uccisione causa polpetta avvelenate della cagnolina Gemma, un flash mob che aveva raccolto l’adesione di centinaia di cittadini.

“Purtroppo – prosegue il sindaco – a giro c’è gente che non ha nessuno scrupolo. Ho già dato conseguente mandato alla nostra Polizia Municipale di fare un’accurata ispezione nell’area ed informato tutti gli organi preposti”. La sensibilità dell’amministrazione comunale nei confronti degli animali domestici è sempre stata altissima con la creazione di tre sgambatoi ed altre iniziative di sensibilizzazione contro ogni forma di violenza o maltrattamento.

 

Aggiornato il: 27-07-2019 13:46