Banda larga, i lavori di Open Fiber a Camaiore

Open Fiber realizzerà nel comune di Camaiore un’infrastruttura in banda ultra larga interamente in fibra ottica che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo.

Camaiore rientra nei 268 comuni toscani in cui Open Fiber sta lavorando come concessionario di un bando pubblico Infratel (società del Mise) per la copertura delle aree bianche del Paese, ossia quelle zone a bassa densità abitativa, non ancora dotate di reti ultrabroadband. Il progetto riguarda circa 7635 comuni di tutte le regioni italiane e ha lo scopo di colmare il gap digitale che ne limita le opportunità di sviluppo. Nella provincia di Lucca i comuni coinvolti saranno 32.

Nel dettaglio il piano per Camaiore prevede un investimento diretto di un milione e duecentomila di euro per la copertura capillare del comune entro la fine del prossimo anno. Le risorse non graveranno sul bilancio comunale ma sono il frutto di un investimento congiunto di Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico e Regione Toscana.

I lavori vedranno la posa di 44 chilometri di fibra ottica entro la fine del 2020. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative sostenibili e a basso impatto ambientale per limitare il più possibile le conseguenze sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità: per l’87% dei lavori infatti non servirà scavare ma basterà usare i cavidotti esistenti. La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario e navigare ad alta velocità, cosa fino ad oggi impossibile.

“È una bellissima notizia per la nostra comunità e in particolare per i residenti delle nostre frazioni – il commento del Sindaco Del Dotto – cittadini che potranno finalmente usufruire di una connessione veloce, aspetto ormai irrinunciabile per la vita quotidiana. Lavoriamo costantemente perché chi vive in collina abbia a disposizione servizi di qualità, evitando di farli sentire cittadini di serie b”.

Aggiornato il: 08-08-2019 13:53