Le Amministrazioni Comunali di Massarosa e Forte dei Marmi hanno ricordato con una cerimonia le 38 vittime che il 10 agosto 1944 furono uccise della barbarie nazista in località “La Sassaia” a Piano di Mommio.

Alla cerimonia hanno partecipato numerose autorità civili e militari e rappresentanti dell’Anpi a partire dalla presidente della sezione Massarosa Gabriella Paolini. Presenti anche delegazioni del Comune di Seravezza, di Camaiore e di Vecchiano. Dopo la messa officiata dal parroco di Piano di Mommio c’è stata l’orazione dei presidenti del consiglio comunale di Forte dei Marmi e Massarosa.

“Offrire il ricordo di questa giornata al futuro è una scelta precisa – ha dichiarato il presidente del consiglio comunale di Massarosa, Claudio Marlia – che abbiamo inteso compiere perché risponde al dovere morale delle nostre coscienze e perché senza memoria del passato una comunità non può guardare avanti e noi cittadini corriamo il rischio di non avere radici in cui riconoscerci e a cui ancorare il nostro agire quotidiano”.

Il corteo si è quindi spostato verso il cippo commemorativo dei Martiri della Sassaia, sulla via Sarzanese a Piano di Mommio, dove è stata posta una corona di fiori e dove è stato suonato con la tromba il “silenzio” in memoria dei caduti.

(Visitato 285 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Forte dei Marmi massarosa sassaial strage

ultimo aggiornamento: 10-08-2019


Lavori pubblici, chiuso il cantiere in via delle Sezioni

A fuoco ricovero natanti nel lago di Massaciuccoli: i proprietari denunciavano danni e pesca di frodo