La storia balneare di Viareggio nella due giorni di Ferragosto

Ferragosto è l’apice dell’estate: quale migliore occasione per parlare delle glorie balneari passate, presenti e future di Viareggio? Ecco così la “due giorni” consacrata alla storia dei bagni di mare, che prevede due incontri pubblici: giovedì 15 agosto alle 18 al Teatro estate in pineta di ponente e venerdì 16 agosto alle 21.15 sul palcoscenico di “Via Battisti by night”, nel tratto compreso tra via san Francesco e via Garibaldi.

Si tratta di due chiacchierate nel corso delle quali verrà rievocata l’avventurosa storia dello sviluppo balneare viareggino. Gli incontri saranno condotti da Umberto Guidi e Giampaolo Ghilarducci, autori del saggio “La regina delle spiagge – Breve storia balneare di Viareggio dalle origini ai nostri giorni” (Edizioni L’Ancora).
Se infatti Viareggio non ha inventato il Carnevale, certamente ha inventato – almeno in Italia – le moderne strutture balneari. Sorgono sulla nostra spiaggia, nel 1827, i primi stabilimenti balneari italiani costruiti direttamente sull’arenile, anzi sull’acqua, dopo le strutture a terra della vicina Livorno, realizzate nella seconda metà del ‘700 sul modello delle terme chiuse.

Aggiornato il: 13-08-2019 11:22