I pirati del rap all’arrembaggio di Viareggio

Uno stile di vita alternativo che educa al rispetto e alla fratellanza, la cultura Hip Hop sostituisce la violenza e la “sfida” diventa un confronto amichevole e costruttivo. Ed è proprio da questa premessa che il collettivo nazionale Rap Pirata parte e costruisce il suo collettivo.

Dal 2011 Rap Pirata è un network di persone reali presente in tutta Italia, in ogni regione, è un insieme di tante piccole famiglie che insieme ne fanno una gigante. Rap Pirata è solidarietà, nasce e si propaga dal basso per portare in alto valori che pian piano si stanno perdendo. Rap Pirata è una mentalità, da tanti è considerato un vero e proprio movimento indipendente da tutto e tutti, i suoi componenti sono sempre più spesso veicolo per la fruizione delle periferie, intervenendo in quelle aree in condizioni marginali, riconfigurandone l’identità logorata dal diffuso degrado che rappresenta una delle più grandi barriere per questi luoghi.

Rap Pirata si avvale della partecipazione e collaborazione di artisti, atleti, educatori, attori culturali, esercizi commerciali, associazioni di promozione sociale di matrice culturale e sportiva, di partners e sponsors che contribuiscono ogni giorno alla crescita del territorio in maniera considerevole. Il credo di questo movimento è la tolleranza etnica, religiosa e di pensiero, rifiuto di qualsiasi atto di violenza e discriminazione, come sessismo, omofobia e razzismo, sana aggregazione, confronto nel dialogo come mezzo di pacificazione sociale, fronteggio alle dinamiche della globalizzazione indiscriminata, e quindi lotta alle disuguaglianze sociali con attenzione alle minoranze oppresse da sfruttamenti economici e dittatoriali, e alle fasce sociali più deboli, nonché’ alle modalità comunicative e al benessere psico-fisico di ogni individuo. Rap Pirata crede ed opera da anni per far si che la cultura hip-hop sia recepita da tutta la cittadinanza come cultura di pace, interfacciandosi con le Istituzioni del luogo di pertinenza operativa, attraverso la proposta di workshops, seminari, incontri di studio, readings letterari e cinematografici, laboratori pratici inerenti la cultura Hip-Hop.

La sera del 15 Agosto in occasione della Festa “ Partigiani Sempre “ che si terrà in Darsena la Sezione regionale di Rap Pirata Toscana ha invitato sul palco le ciurme Hip Hop della Lombardia, della Liguria, del Lazio, delle Marche, dell’ Umbria e della Sardegna. Tre ore di spettacolo musicale a suon di rime con contenuti unici e veri e con il suono inimitabile e i Beat potenti suonati da Dj Noko,da Dj Drega e Dj Shrek.  Inoltre Libra Mc della Segreteria Nazionale dell’ associazione di promozione sociale Rap Pirata presenterà il progetto Rap Pirata Academy, il percorso didattico formativo di Rap Pirata riservato agli emergenti della scena Rap italiana partito a febbraio del 2019 che sta coinvolgendo centinaia di giovani di tutte le regioni italiane.

Aggiornato il: 13-08-2019 14:39