La strage di Viareggio ed il libro “I treni non esplodono”. Se ne parla in Versiliana allo spazio Libropolis

All’interno dello spazio di Libropolis in Versiliana ( Green House) il 23 agosto dalle 21 si presenterà il libro “I treni non esplodono” di Federico di Vita ed Ilaria Giannini.

La serata, organizzata da Libropolis in collaborazione con Fondazione Versiliana, avrà come protagoniste le storie riguardanti la strage di Viareggio, storie di quella notte e del giorno seguente facendo riferimento anche al decennale della strage che è stato proprio quest’anno. A dieci anni da quel terribile episodio, che ebbe 32 vittime ed un centinaio di feriti, ci sono state delle condanne, ma su di esse aleggia sempre il possibile ricorso in cassazione che i familiari delle vittime sperano che non si verifichi. Una strage che ha visto dei colpevoli in carne ed ossa e che, grazie alla costanza e caparbietà dei familiari che non hanno voluto arrendersi di fronte alle tante difficoltà, ora ha visto sia la condanna in primo grado, da parte del tribunale di Lucca, sia la condanna in secondo grado, dal tribunale di Firenze. Una vicenda che il 29 di ogni mese viene ricordata e che ogni 29 giugno coinvolge tutta la città con un grande corteo dove partecipano ogni anno centinaia di persone. Una strage che non è stata dimenticata quella di Viareggio e che nelle persone rievoca dei ricordi, dei racconti, delle storie che, in piccola parte, ma in maniera molto chiara, nel libro “ I treni non esplodono” riescono a far capire al lettore che cosa sia stato il 29 giugno 2009 e che cosa è il 29 giugno lungo il corso degli anni per la città di Viareggio a partire proprio dal giorno dopo l’esplosione attraverso testimonianze di persone che hanno vissuto questa tragedia in prima persona.

Nell’occasione della presentazione interverranno gli autori Federico di Vita e Ilaria Giannini, Marco Piagentini del “ Mondo che vorrei” l’associazione dei familiari delle vittime e modererà l’incontro Giacomo Mozzi, fotografo e giornalista della Gazzetta di Viareggio. Ingresso libero. Info 392-9281205 – 0584 265757 .

Aggiornato il: 22-08-2019 13:43