Nuova lettera di diffida al pagamento del legale di Sea al Comune di Camaiore - Cronaca Camaiore Versiliatoday.it

Nuova lettera di diffida al pagamento del legale di Sea al Comune di Camaiore

Nuova pec dell’avvocato Ugo Campese, quale legale della SEA Ambiente S.p.A., al Comune di Camaiore.

“Con la presente ad ogni effetto di legge, contesto che a fronte della fattura numero 31/05 del 29 giugno 2019 dell’importo di euro 529.229,08, emessa in Vostro favore, avete provveduto ieri al pagamento della
somma di euro 415.577,22. Vi invito, pertanto, a provvedere all’immediato pagamento dell’ulteriore somma di
euro 113.651,86, dovuta a saldo della stessa, con espressa avvertenza che, in mancanza, decorsi sette giorni dalla presente, la mia assistita provvederà ad adire le vie legali, con aggravio di spese e competenze a Vostro carico.Per chiarezza delle rispettive posizioni e responsabilità, ed al fine di sgomberare il campo da qualsiasi equivoco, contesto specificamente il Vostro grave illegittimo comportamento, posto in violazione dei principi generali di correttezza, buona fede e diligenza nell’esecuzione delle obbligazioni, nonché delle specifiche disposizioni di cui all’articolo 22 del contratto di servizio per Notaio Marzio Villari di Seravezza del 6 marzo 2006, repertorio numero 44.985 raccolta numero 7.997, ed agli articoli 9, 15, 19 20 e 22 del capitolato prestazionale ad esso allegato sotto la lettera “A”.
Per farla breve: di avere, consapevolmente, reiteratamente e per l’ennesima volta, provveduto al pagamento parziale della somma riportata in fattura senza alcuna preventiva specifica contestazione, operata nei modi e termini previsti dalla legge, dal contratto di servizio e dal capitolato prestazionale vigenti inter partes. Pertanto, la SEA Ambiente S.p.A. si riserva di proporre innanzi alla competente Autorità Giudiziaria la domanda di risarcimento dei rilevantissimi danni patrimoniali e non (di immagine commerciale) arrecateli a seguito del Vostro inspiegabile, costante, caparbio ed irresponsabile comportamento, con buona pace dei principi di prudenza e di buona amministrazione che dovrebbero ispirare l’azione di un ente territoriale, quale è il Comune di Camaiore, esponendo gli incauti autori dello stesso alla responsabilità per danno erariale”.

 

(Visitato 809 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-08-2019 9:32