Il talento del pianista Pietro de Maria a Pieve Elici - Eventi Versiliatoday.it

Il talento del pianista Pietro de Maria a Pieve Elici

«Il pianismo di De Maria è ricco di una qualità che sembra essere un segno distintivo dei migliori musicisti italiani». Così l’americano Boston Globe descrive il talento di Pietro de Maria, il pianista veneziano amatissimo dal pubblico del Festival di musica da camera della Versilia e che tornerà a suonare a Pieve a Elici domenica 25 agosto. La prima parte del programma è tutta dedicata a un compositore molto caro a De Maria, primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle sue opere: Frédéric Chopin. Le pagine proposte spaziano dalla Mazurca in la minore op. 67 n. 4 ai Valse in re bemolle maggiore op. 64 n. 1 e Valse in do diesis minore op. 64 n. 3 per chiudere con lo Scherzo n. 4 op. 54 in mi maggiore, il Notturno op. 27 n. 2 in re bemolle maggiore e la Grande Polonaise brillante précédée d’un Andante spianato op. 22. A seguire, le 9 Études-tableaux op. 39 di Sergej Rachmaninov, che proprio della musica di Chopin subì il fascino. Scritte tra il 1916 e il 1917, le Études rendono perfettamente l’idea del pianismo estroso, effervescente, carezzevole, brillante, trascinante, virtuosistico e melodico del grande musicista russo.
 
Pietro De Maria ha iniziato lo studio del pianoforte con Giorgio Vianello e si è diplomato sotto la guida di Gino Gorini al Conservatorio della sua città, perfezionandosi successivamente con Maria Tipo al Conservatorio di Ginevra, dove ha conseguito nel 1988 il Premier Prix de Virtuosité con distinzione. Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti ed è il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in sei concerti. Dopo aver vinto il Premio della Critica al Concorso Tchaikovsky di Mosca nel 1990, ha ricevuto il Primo Premio al Concorso Internazionale Dino Ciani di Milano (1990), al Géza Anda di Zurigo (1994). Nel 1997 gli è stato assegnato il Premio Mendelssohn ad Amburgo.
 
De Maria è Accademico di Santa Cecilia e insegna al Mozarteum di Salisburgo. È nel team di docenti del progetto La Scuola di Maria Tipo, organizzato dall’Accademia di Musica di Pinerolo.
 
I concerti iniziano alle 21:15. La biglietteria apre alle 20:15. Biglietto di ingresso: intero 12 euro, ridotto 10 euro.
 
Per maggiori informazioni: www.associazionemusicalelucchese.it.

Aggiornato il: 23-08-2019 8:04