Il gay più bello d’Italia dedica la vittoria alla sua mamma: “E’ morta quando avevo 12 anni”

Mattia Martone, eletto il gay più bello d’Italia 2019 al Mamamia di Torre del Lago dedica la vittoria alla sua mamma, venuta a mancare quando aveva solo 12 anni.

Eletto nella notte di venerdì 23 agosto Il gay più bello d’Italia 2019. Mattia Martone, single, classe 1984, nato a Genova il 16 Maggio – stesso giorno della grande icona Laura Pausini – ma residente a Roma, ha sbaragliato gli altri 8 concorrenti provenienti da tutta Italia.

Genovese di nascita, dove ha vissuto la sua infanzia, cresciuto dalla nonna dall’età di 12 anni, dopo la scomparsa della mamma è il neo eletto GAY PIU BELLO D’ITALIA 2019 ha dichiarato la sua omosessualità facendo coming out a 16 anni, accettato dalla famiglia e dalla nonna che gli ha sempre voluto bene per la persona che è.

Dedico la mia vittoria a mia mamma – racconta Mattia – che non c’è più da quando avevo 12 anni, perchè sono dell’idea che se ho vinto è solo grazie a lei. Non mi aspettavo assolutamente di vincere – continua – perchè ero il più “grande” dei concorrenti”.

Amante dei viaggi, al momento lavora per una ditta alimentare di Roma dove si è trasferito da qualche anno, anche se probabilmente non sarà la capitale la sua meta definitiva dove vivere, perchè nei suoi sogni c’è una città più tranquilla e a portata di mano.

Mattia si dichiara una persona molto semplice, altruista, ottimista e determinata, aspira a realizzarsi a pieno senza strafare o avere una vita troppo sfarzosa, ma con l’obiettivo principale di stare ben con se stesso – il suo motto nella vita – per far stare bene anche gli altri. Non ha un uomo ideale, anche se l’occhio vuole la sua parte, ma la cosa più importante è l’intesa mentale.

Mi auguro che la mia vittoria – dichiara ancora Mattia – non sia un modo per etichettarsi, perchè per me il vero presente è il non far caso alle differenze di gender, ma viverle e accettarle nella più assoluta normalità e sarà questo il mio obiettivo per tutto l’anno in cui porterò in alto questo titolo-“

Il concorso Il Gay più bello d’Italia 2019 – giunto alla sua quinta edizione – ha visto 9 concorrenti da tutta Italia da Desenzano del Garda fino a Napoli, tra cui Leonardo da Napoli – ballerino, Federico giornalista di Desenzano del Garda e Nawras – di origini siriane – trasferitosi a Milano per lavoro e per vivere a pieno senza limiti la propria omosessualità.

Madrina della serata e presidentessa di giuria  – tra i giurati anche Alberto Macaluso della nostra redazione –  ROMINA FALCONI, nota a tutti per il singolo MAGARI MUORI ft. TAFFO Funeral Services – paradossalmente un inno alla vita – che è tra le hit di questa estate che conta oltre 1 Milione di visualizzazioni su Youtube. Presenti anche Miss Drag Queen Italia 2019 – AVA HANGAR e Jacopo Laghi il reginetto uscente della precedente edizione.

A condurre la serata, come ogni anno è stata la drag queen La Wanda Gastrica affiancata da Angel Devid vocalist del Mamamia.

Aggiornato il: 25-08-2019 12:57