Coltivazioni di “cannabis sativa", 3 arresti - Cronaca Versiliatoday.it

Coltivazioni di “cannabis sativa”, 3 arresti

Approfonditi controlli antidroga nella Provincia di Pistoia: tre persone arrestate in flagranza per coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti nonché sequestro complessivo di 151 piante di “cannabis sativa” ed altro materiale detenuto illegalmente.
 
Intensa, mirata e proficua attività antidroga è stata espletata negli ultimi giorni dall’Arma, anche in ragione di recenti e specifiche direttive ministeriali, nell’ambito di tutta la provincia di Pistoia al fine di infrenare la fenomenologia non solo per quanto concerne l’annoso problema dello spaccio ma anche per quanto attiene la coltivazione di piante.
A tal proposito la Stazione Carabinieri di Lamporecchio ha arrestato P.P. 50enne, italiano, con precedenti specifici di polizia, il quale è stato sorpreso all’interno di terreno agricolo ubicato nel Comune di Larciano (PT) intento a coltivare 51 piante di “cannabis sativa” di varie dimensioni e di un peso di circa 23 chilogrammi le quali sono state poste sotto sequestro. L’arrestato è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere del reato di cui all’art. 73 D.P.R. 309/1990 (coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti).
Altro arresto in flagranza è stato eseguito nel tardo pomeriggio di ieri dai militari della Stazione CC di Lamporecchio coadiuvati da quelli dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Montecatini Terme. Il provvedimento è stato eseguito nei confronti di F.E., 52enne, italiano, con precedenti specifici di polizia, il quale, in terreno agricolo di sua proprietà e posizionato poco distante dalla propria abitazione, ha coltivato 34 piante di “cannabis sativa” del peso di circa 20 chilogrammi. Inoltre, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso anche di un tesserino identificativo falsificato della Polizia di Stato recante la propria fotografia e generalità fittizie nonché una pistola giocattolo priva di tappo rosso e 23 chilogrammi di fuochi d’artificio di provenienza sospetta ed in corso di verifica. Il tutto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Pistoia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono stati sequestrati a scopo cautelativo anche alcuni fucili da caccia legalmente detenuti onde richiedere all’Autorità Amministrativa il divieto di detenzione armi.
I Carabinieri della Stazione di Cireglio sono intervenuti, invece, in zona boschiva ed impervia nella frazione Pupigliana dove hanno rinvenuto, estirpato dal terreno e sequestrato 46 piante di “cannabis indica” del peso di circa 28 chilogrammi. Sono in corso accertamenti volti ad appurare l’identità della persona che ne ha eseguito la coltivazione.
Ultimo in ordine di tempo è l’arresto in flagranza eseguito stamattina dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pistoia nei confronti di B.R., 35enne, italiano, pregiudicato, il quale è stato sottoposto a controllo e nel corso di perquisizione personale è stato trovato in possesso di 6 grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di accertare l’esistenza di una vera e propria attività ben organizzata per la coltivazione di “cannabis sativa” atteso che sono stata rinvenute 21 piante invasate di varie dimensioni e 130 grammi di marijuana gia essicata nonché tutto il materiale necessario per garantirne una crescita rapida ed ottimale poiché aveva allestito due serre con all’interno lampade alogene per garantire la giusta temperatura, riflettori di luce, aspiratori ed essiccatoio, il tutto sottoposto a sequestro. L’individuo è stato posto in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’A.G
(Visitato 922 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 30-08-2019 13:13