Batterio New Delhi, 8 casi all’ospedale “Versilia”: in Toscana 31 morti sospette in 10 mesi

Batterio New Dely: in Toscana sono 31 le morti sospette tra il novembre dello scorso anno e lo scorso 31 agosto. Attualmente non esiste un nesso causale automatico con la presenza del ceppo batterico, l’infezione, come spiegato dalla Agenzia Regionale della Sanità,  potrebbe essere una concausa o non aver provocato la morte.

Qui i casi di isolamento del batterio New Delhi da novembre 2018 a agosto 2019

Azienda ospedaliero-universitaria PIsa: 31

Osp. Riuniti Livorno: 9

Ospedale unico della Versilia: 8

Presidio di riabilitazione cardiologico di Volterra: 6

Nuovo osedale delle Apuane (Massa): 4

Ospedale Lotti (Pontedera): 3

Ospedale civile di Cecina: 3

Ospedale San Luca (Lucca): 2

Un caso ciascuno per Aou Careggi, Aou Senese, Ospedale pediatrico apuano, Centro di riabilitazione di Terranuova Bracciolini, Ospedale San Jacopo di Pistoia, Ospedale Ss. Cosma e Damiano di Pescia, Ospedale civile di Piombino, Ospedale San Francesco (Barga), Ospedale S. Maria Maddalena di Volterra.

Aggiornato il: 12-09-2019 10:44