Massarosa ricorda la Liberazione del '44 - Comune Massarosa Versiliatoday.it

Massarosa ricorda la Liberazione del ’44

Si è svolta stamani a Massarosa la cerimonia per ricordare la liberazione del Comune avvenuta il 17 settembre del 1944.

Dopo la cerimonia dell’alzabandiera accompagnata dagli inni brasiliani e italiani davanti al palazzo comunale sono stati deposti fiori davanti al cippo commemorativo F.E.B. e alla lapide ai caduti.

Alle 9 nella sala consiliare hanno preso parte diverse personalità, tra cui il presidente del consiglio comunale Claudio Marlia. “Il nostro compito oggi – ha detto – è quello di onorare la memoria di coloro che caddero difendendo la dignità della nazione italiana. Ma nostro compito è anche quello di trasmettere il nostro passato ai nostri giovani. Oggi, il video realizzato dai ragazzi delle scuole medie, ci dimostra che questa eredità è in buone mani, e che anche chi non ha vissuto direttamente i patimenti e il dolore che causa la guerra sulla propria pelle ha capito che certi errori, e certi orrori, non devono ripetersi. A 75 anni dalla Liberazione di Massarosa, il principio espresso dalla nostra Costituzione, che indica la pace come bene supremo al quale dobbiamo tendere quotidianamente, è un principio valido ancora oggi e che ancora oggi deve essere difeso”.

Successivamente in sala consigliare è stato proiettato un filmato della Feb sulla Liberazione di Massarosa e un video realizzato dagli studenti dal titolo “Soppressione e Libertà”, con la partecipazione della professoressa Maria Vittoria Nardini e dei ragazzi del laboratorio cinematografico della Scuola Media Pellegrini sull’internamento alla Brilla nel drammatico settembre del 1944. Alla cerimonia erano anche presenti l’Addetto Militare presso l’Ambasciata del Brasile, Colonnello Ricardo Augusto do Amaral Peixoto e il suo successore, l’Addetto Militare (in carica dal 19 settembre prossimo) Colonello André Luiz dos Santos Franco. La celebrazione è stata organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Ambasciata Brasiliana, la sezione massarosese dell’Anpi e l’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Lucca.

(Visitato 112 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 14-09-2019 11:31