Il Consorzio di bonifica sempre più “plastic free”. Stop ai bicchieri di plastica in distribuzione nelle sedi - La voce degli Enti Versiliatoday.it

Il Consorzio di bonifica sempre più “plastic free”. Stop ai bicchieri di plastica in distribuzione nelle sedi

Il Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord sempre più “plastic free”. A partire da questi giorni, infatti, grazie alle nuove macchinette di distribuzione delle bevande calde, i dipendenti consortili utilizzeranno solo bicchieri di carta con palettine in materiale riciclabile abbandonando del tutto l’alternativa in plastica. Una decisione meditata da tempo, quella dell’Ente, che finalmente è divenuta realtà: dopo una campagna portata avanti con le associazioni del territorio per prevenire e combattere gli incivili che utilizzano i corsi d’acqua come discarica con il progetto ‘Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediterraneo’, e un piano di educazione ambientale portato con successo nelle scuole del comprensorio, ecco che l’Ente consortile – da sempre sensibile alle tematiche ambientali – ha deciso di dare ancora una volta il proprio contributo per combattere l’emergenza della plastica. Oltre agli ordinari lavori di manutenzione sui corsi d’acqua effettuati per la sicurezza idraulica e ambientale, l’Ente ora è pronto a combattere i rifiuti plastici anche in pausa caffè.

“Un piccolo ma importante gesto – spiega il presidente Ismaele Ridolfi – che arriva a poche giorni dall’adesione al Consorzio Energia Toscana (C.E.T) con la quale il Consorzio ha optato interamente per l’energia ‘green’ per svolgere le numerose attività che svolge sul territorio, tra cui il funzionamento degli impianti idrovori. Nei mari si calcola che oggi ci siano 150milioni di tonnellate di rifiuti plastici  – ricorda il presidente – Dopo la campagna ‘Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediterraneo’ la nostra lotta alla plastica si fa ancora più forte grazie alle buone pratiche dei nostri dipendenti. Una scelta etica e coerente alla mission aziendale che da sempre mette in primo piano il rispetto dell’ambiente e la sostenibilità ambientale”.

 

(Visitato 144 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-09-2019 13:30