Comune e Poste Italiane scrivono ai cittadini per migliorare la qualità delle consegne - Comune Seravezza Versiliatoday.it

Comune e Poste Italiane scrivono ai cittadini per migliorare la qualità delle consegne

Parte oggi (lunedì 23 settembre) un’iniziativa concordata tra Comune di Seravezza e Poste Italiane per migliorare la qualità dei servizi di consegna della corrispondenza e dei pacchi sul territorio comunale. È una delle azioni intraprese dopo le recenti lamentele dei cittadini e gli incontri promossi dal sindaco Riccardo Tarabella con i responsabili di Poste Italiane. L’obiettivo specifico dell’iniziativa in corso è quello di superare le problematiche riscontrate nella consegna delle spedizioni che recano indirizzi non corrispondenti all’attuale toponomastica del territorio. I residenti di alcune zone del Comune – quelle in cui si sono riscontrate le maggiori criticità – riceveranno una lettera a firma congiunta del sindaco e della responsabile della gestione operativa della macroarea logistica Centro-Nord, Paola Capista, con una serie di suggerimenti di carattere pratico.

Una sorta di piccolo vademecum con tre raccomandazioni principali: assicurarsi che sulla corrispondenza in arrivo sia riportato l’indirizzo completo ed aggiornato recante nome, cognome, via/piazza, scala (ove presente), località (frazione, ecc.), comune, codice di avviamento postale e provincia; far sì che presso l’abitazione o il condominio sia ben visibile l’unico numero civico rilasciato dal Comune; predisporre, sempre presso l’abitazione, una cassetta domiciliare idonea per forma e dimensione, facilmente accessibile al portalettere e sulla quale siano riportati i nominativi completi i tutti i possibili destinatari. Sono gli elementi base per ottimizzare le procedure del servizio postale. In caso di difformità fra gli indirizzi effettivi di recapito e le indicazioni riportate su lettere e pacchi si raccomanda di intervenire presso i propri corrispondenti – in particolare le aziende erogatrici di servizi quali acqua, energia elettrica e gas – per far apportare le opportune correzioni. Non di rado, infatti, i ritardi nelle consegne sono frutto di mancanti o errate indicazioni degli indirizzi.

«Dopo i nostri recenti incontri, Poste Italiane si è attivata a vari livelli per combattere le inefficienze e rispondere ai disagi da più parti lamentati», dice il sindaco Riccardo Tarabella. «La lettera in distribuzione in questi giorni è la prima azione che si palesa agli occhi dei cittadini. Ne seguiranno altre, con l’obiettivo di migliorare quanto più possibile i servizi di recapito postale su tutto il nostro territorio».

(Visitato 530 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 23-09-2019 16:51