Promuovere Seravezza e il suo territorio attraverso la cultura - Cronaca Seravezza Versiliatoday.it

Promuovere Seravezza e il suo territorio attraverso la cultura

Seravezza al centro di intense relazioni culturali in Italia e all’estero grazie alle molte collaborazioni avviate negli ultimi anni dall’Amministrazione Comunale e dalla Fondazione Terre Medicee d’intesa con il CISESG, il Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini.

In qualità di consigliere del Comitato nazionale che celebra il letterato Giuseppe Baretti nel terzo anniversario della nascita – Comitato con sede a Seravezza, promosso dal CISESG e presieduto dalla professoressa Daniela Marcheschi – il sindaco Riccardo Tarabella è volato la settimana scorsa in Portogallo per partecipare ai lavori del seminario promosso dall’Università di Lisbona sulla figura dell’intellettuale piemontese. L’evento, curato da Daniela Marcheschi, ha visto la partecipazione della professoressa Luísa Marinho Antunes Paolinelli, anch’essa membro del Comitato nazionale, e dell’Ambasciatore d’Italia in Portogallo Uberto Vanni d’Archirafi. «È stato un onore intervenire ufficialmente in quel prestigioso consesso in rappresentanza del Comitato e in qualità di sindaco del Comune di Seravezza», ha detto Riccardo Tarabella al suo ritorno. «Ho avuto la possibilità di parlare delle nostre attrattive e della nostra naturale vocazione all’arte e alla cultura, al lavoro che stiamo facendo e alla volontà dell’Amministrazione di puntare sulla leva culturale per promuovere il territorio». In occasione del seminario è stato presentato il primo tomo del Grande Dizionario Enciclopedico di Madeira del quale le giovani studiose del CISESG Chiara Tommasi e Valeria Biagi hanno curato alcune voci.

Sempre nell’ambito delle celebrazioni in onore di Giuseppe Baretti sono previsti nuovi eventi nel prossimo mese di dicembre. Tra questi, la presentazione in varie città del nord Italia e della Toscana dell’ultimo numero della rivista internazionale Kamen’ – che dedica ampio spazio alla figura del letterato piemontese e alle celebrazioni promosse da Seravezza – e una tavola rotonda ad Amsterdam sugli studi compiuti da Baretti su Dante Alighieri. Per il 2020 il Comitato nazionale ha in cantiere diverse attività da realizzare a Seravezza, puntando su una positiva ricaduta degli eventi culturali sul territorio.

Intanto, il CISESG sta portando in questi giorni in Sardegna una significativa testimonianza dell’opera di Sirio Giannini. Chiara Tommasi, presidente del Centro Studi, interverrà infatti a Cagliari alla tavola rotonda “Lavoro, impegno, società. Riflessioni a confronto sul pensiero di Sirio Giannini, Giorgio La Pira, Piero Gobetti, Emilio Lussu e Antonio Gramsci”, organizzato nell’ambito della quinta edizione del Premio Emilio Lussu. «Collaboriamo per il secondo anno con il Lussu dopo la stipula del patto di collaborazione sottoscritto lo scorso anno anche dal Comune di Seravezza», spiega Chiara Tommasi. «In questa circostanza porteremo Sirio Giannini all’attenzione del pubblico e degli studiosi ospiti del Premio Lussu mettendo in risalto la sensibilità dell’autore verso il mondo del lavoro – quello dei cavatori e dei contadini versiliesi in particolare – letta attraverso le pagine di due importanti opere quali La Valle Bianca e Prati di fieno».

(Visitato 104 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 04-10-2019 17:00