Alla Festa del Cinema di Roma il documentario sul Carnevale di Viareggio di Jacopo Rondinelli - Carnevale di Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Alla Festa del Cinema di Roma il documentario sul Carnevale di Viareggio di Jacopo Rondinelli

Passa domani 16 ottobre alle 16.00 in anteprima alla Casa del Cinema tra le Pre-Aperture della Festa del Cinema di Roma La Giostra Dei Giganti” il documentario di Jacopo Rondinelli che racconta il mondo del carnevale di Viareggio.

Il 18 ottobre alle 17.30 la replica in Auditorium al Teatro Studio GB SIAE in viale Pietro de Coubertin 30. Alle proiezioni sarà presente il regista.

Il carnevale di Viareggio è uno dei più importanti carnevali al mondo per lo splendore dei carri allegorici (vere e proprie macchine leonardesche dalle incredibili dimensioni) e per l’unicità dell’approccio satirico con cui vengono affrontate tematiche universali. In un racconto svincolato dal tempo, La Giostra Dei Giganti” esplora il carnevale attraverso momenti di vita di alcuni carristi e di tutta la comunità viareggina, calandosi nelle viscere del rituale carnevalesco, dove la satira sociale, la sfida, la passione e l’effimero diventano ingredienti fondamentali di un potente rito che connette il passato con il presente. Stando a fianco dei personaggi, seguendoli nei capannoni, nelle case, all’interno dei carri durante le sfilate, il doc. entra nell’intimità della festa grazie ad un accesso totale alla manifestazione.

“Non appena iniziate le riprese ho scoperto un mondo fatto di personaggi straordinari” dichiara Jacopo Rondinelli “che vivono ai margini della società ma che godono di stima e rispetto in tutto il mondo grazie alla loro arte.”

La sfida tra le famiglie dei carristi per aggiudicarsi l’ambitissimo primo premio, mette in luce nel doc. antiche rivalità e situazioni rocambolesche, dalle quali emergono caratteri, esperienze passate e trascorsi illustri, come le collaborazioni con Federico Fellini, Le Cirque Du Soleil o il Teatro dell’Opera di Parigi. Attraverso le immagini di repertorio delle sfilate il film ripercorre importanti avvenimenti storici italiani e mondiali, fino ad arrivare al presente, dove la satira viene rielaborata in chiave contemporanea, trattando temi delicati come il riscaldamento globale, la pedofilia e l’immigrazione con un approccio unico e straordinario, che trova spesso spazio su testate internazionali come il Build o il New York Times.

La Giostra Dei Giganti”, scritto e diretto da Jacopo Rondinelli, è prodotto da Withstand Film, produttore Davide Ferrazza, produttori associati Lorenzo Damiani e Federica Paniccia, line producer Alessandro Giorgio, direttore della fotografia Jacopo Rondinelli, al montaggio Salvador Munoz e Lorenza Gottardo, operatori di ripresa Jacopo Rondinelli, Giuseppe Favale, Alvise Tedesco, Annapaola Martin, Paolo Gobbi, fonico di ripresa audio Annapaola Martin, con le musiche di Livio Magnini, Alessandro De Berti e Elio Marchesini, color correction Fulvio Lacitignola della Quantic Productions, mix audio Lorenzo Dal Ri, consulente grafico Lorenzo Banal, illustratrice Magda Guidi, per il repertorio immagini del carnevale Piero Ambrosini, Ale Dpl, lo speaker delle sfilate è Daniele Maffei, i consulenti del Carnevale di Viareggio sono Enrico D’Alessandro, Luca Bonuccelli, Stefano Pasquinucci.

Le proiezioni

16 ottobre ore 16.00 / Casa del Cinema

18 ottobre ore 17.30 / Auditorium Teatro Studio GB SIAE

LINK TRAILER

https://vimeo.com/168122778

Password: trailer2016

“Come ti è venuta l’idea di realizzare questo documentario? Hai partecipato al carnevale di Viareggio? Avevi fatto una tesi di laurea sull’argomento? Qual è il tuo rapporto con il carnevale di Viareggio?” 

5 anni fa un amico mi ha invitato come giurato alle sfilate carnevalesche e sono rimasto molto colpito dallo spettacolo che mi sono trovato davanti. Ho subito chiesto di conoscere le persone che realizzano i carri allegorici e sono rimasto folgorato dalle loro personalità e del loro modo di vedere la vita. Ho subito sentito il bisogno di raccontare le loro storie e di mostrare il dietro le quinte del carnevale di Viareggio, visto che, prima del mio film, non esisteva nessun documento che indagava su questo incredibile mondo. 

Fino a 5 anni fa per me il carnevale era solo un momento dell’anno in cui la gente si maschera e festeggia e non mi ero mai interessato particolarmente all’argomento. Dopo aver girato il film ed essermi molto documentato ho capito quanto sia importante come rito catartico collettivo, attraverso il quale, nella società contemporanea sempre più digitalizzata, si torna a contatto con una certa carnalità che si sta progressivamente perdendo. Rimane poi un momento in cui il popolo può permettersi di sbeffeggiare chiunque, nessuno escluso.

(Visitato 290 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 15-10-2019 16:11