Il selvaggiume (nome volgare pisano) è un acaro (neotrombicula autunnalis) che si trova nelle aree boscate nel periodo ottobre-dicembre e può provocare nell’uomo la trombiculosi o eritema autunnale che si manifesta sulla pelle, nei punti dove questa è più sottile (braccia, inguine, retro ginocchio etc). Provoca lesioni simili a punture di insetti fastidiose e che perdurano circa 4-6 giorni, con prurito intenso. Il borotalco o lo zolfo sublimato sono repellenti per tale acaro e quindi utili, logicamente usandoli con razionalità così come gli acaricidi spray ad uso dermatologico umano. E’ consigliabile indossare stivali alti con pantaloni ben incalzati e giacche a maniche lunghe sui quali ogni ora spruzzare repellenti spray. Per la cura si usano pomate al cortisone.

(Visitato 344 volte, 1 visite oggi)
TAG:
acari ente parco migliarino san rossore massaciuccoli selvaggiume

ultimo aggiornamento: 17-10-2019


Realizzato il censimento della flora legnosa nativa ed esotica di tutta la Toscana

Al professor Bonaccorsi il Premio svizzero per la ricerca più innovativa nel settore dell’istruzione universitaria