Quattro eroi, ai Comics il fumetto della Difesa - Eventi Versiliatoday.it

Quattro eroi, ai Comics il fumetto della Difesa

Iniziata oggi la partecipazione delle Forze Armate alla manifestazione internazionale “Lucca Comics and Games” con diversi assetti presso gli stand situati nel Cortile degli Svizzeri. L’area espositiva della Difesa, fin dall’apertura, ha riscosso un notevole successo tra adulti e bambini e ha ricevuto la visita di autorità istituzionali.

Nel pomeriggio, nella Sala del Bosco della Prefettura, è stato presentato  il fumetto edito dallo Stato Maggiore delle Difesa “4 eroi”, con la moderazione del Direttore della Rivista “Informazioni Difesa”.

L’opera raccoglie quattro storie distinte – da qui il titolo – incentrati su eroi della Seconda Guerra Mondiale, uno per ognuna delle Forze Armate, che combatterono, tra il 1940 e il 1945, sui numerosi fronti di un conflitto terribile, in cui non mancarono gli atti d’eroismo e di valore.

Quattro Eroi protagonisti, con maggiore o minore fortuna, della storia militare italiana: Amedeo Guillet, il “Comandante Diavolo”, che alla testa delle sue bande indigene a cavallo diede filo da torcere alle ben munite forze inglesi in Africa; Luigi Durand de La Penne, che insieme a soli altri cinque incursori della Regia Marina, inflisse con i famigerati “maiali” danni gravissimi alla flotta di Sua Maestà nel Mediterraneo; Carlo Emanuele Buscaglia, che sviluppò la specialità degli aerosiluranti, sfruttando le doti del trimotore S79, uno dei velivoli più riusciti e celebri della nostra Aeronautica; infine Salvo D’Acquisto, il Carabiniere che sacrificò la vita per salvare quella di numerosi civili innocenti durante l’occupazione nazista del nostro Paese.

Storie non comuni che l’autore Marco Trecalli – con la consulenza dello storico Paolo Crociani – ha disegnato con passione dopo un lungo studio dei quattro personaggi e delle vicende belliche in cui furono coinvolti, adoperando un tratto e uno stile attento ai dettagli, ispirandosi al lavoro dei maestri del fumetto italiano che si sono cimentati anche loro con il genere di guerra.

(Visitato 176 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 30-10-2019 20:46