Amministrative di Viareggio: il centrodestra scalda i motori - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Amministrative di Viareggio: il centrodestra scalda i motori

Amministrative di Viareggio: il centrodestra scalda i motori, costruttivo il primo incontro tra i responsabili provinciali di Lega, Fratelli d’Italia e  Forza Italia
Le parole d’ordine sono determinazione e concretezza, voglia di costruire e condividere un percorso che possa portare il centrodestra a vincere le elezioni comunali di Viareggio.
Un, primo, incoraggiante segnale è arrivato quest’oggi dopo l’incontro di ieri tra i responsabili provinciali di Lega, fratelli d’Italia e forza italia. Al tavolo il commissario del carroccio della provincia di Lucca, Andrea Recaldin, il coordinatore di forza Italia Maurizio Marchetti ed il commissario di fratelli d’Italia Paolo Marcheschi.
Il centrodestra compatto ha iniziato a valutare una strategia condivisa ed unitaria per affrontare le prossime importantissime elezioni comunali di Viareggio: sul tavolo sono stati verificati  i principali nodi da scogliere per definire il futuro percorso dell’alleanza elettorale che ricalca il collaudato schema del centrodestra uscito vincente anche dalle recenti elezioni regionali in Umbria.
Il vertice non si è limitato all’analisi politica della sola situazione viareggina: sono state affrontate anche le prossime elezioni provinciali, ormai alla porta, e dove altresì l’intenzione è, anche in questo caso, quella di percorrere un cammino condiviso.
L’unità della coalizione è stata dunque la parola chiave, nello spirito che porterà alla lunga corsa delle elezioni regionali, dove il centrodestra, da Lucca in particolare, è pronto a mandare a casa Rossi e i suoi compagni.
“Viareggio merita un Sindaco migliore di chi, in questi quattro anni e mezzo, ha portato la città al degrado, all’insicurezza, alla chiusura dello storico Stadio. Si lavorerà a testa bassa per superare ogni criticità perché una città del nome di Viareggio non può essere guidata da una sinistra come quella di questi ultimi anni. E’ ora di cambiare pagina”-concludono i tre dirigenti di Partito.
(Visitato 181 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 01-11-2019 8:00