Medico dei poveri e maestro di civili virtù. Pietrasanta ricorda Bettino Pilli, il dottore dall’animo gentile e modesto che si prese cura di chiunque chiedesse il suo aiuto, dai gli uomini più facoltosi alle classi più povere, senza distinzione sociale. Nella ricorrenza dei 80 anni dalla sua scomparsa l’amministrazione comunale di Pietrasanta commemora l’uomo e medico scomparso il 10 novembre 1939 a Belvedere di Vallecchia con una cerimonia solenne in programma venerdì 8 novembre (alle ore 9.30) presso il monumento che lo ritrae ospitato al Centro Civico “Bettino Pilli” a Vallecchia. Alla cerimonia partecipa il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti. “Per l’occasione – spiega Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto del Sindaco – abbiamo predisposto anche una speciale brochure per ricordare ed esaltare le qualità umane ed il ruolo di questo grande personaggio che ha fatto del bene in maniera disinteressata. Pilli era molto conosciuto ed amato. E’ stato un esempio per tutti. Sarà presente anche una delegazione delle Vallecchia”.

Medico stimatissimo ed amato dalla comunità, nel 1925 il Comune di Pietrasanta gli conferì la medaglia d’oro in riconoscimento alla sua quarantennale attività. Il suo impegno civile si manifestò anche come consigliere comunale a Seravezza, dove è nato il 7 settembre 1862, e consigliere provinciale del mandamento di Stazzema e Seravezza. Previsto anche un intervento dello storico, Ezio Marcucci.

(Visitato 70 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bettino pilli commemorazione pietrasanta

ultimo aggiornamento: 04-11-2019


Sociale: case popolari, nuovo bando e nuova graduatoria

Lettura ad alta voce nei nidi, appuntamento per bambini e genitori a Ponterosso