Lega, Baldini: "Il consiglio comunale deve essere punto di riferimento del dibattito pubblico" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Lega, Baldini: “Il consiglio comunale deve essere punto di riferimento del dibattito pubblico”

“Il Consiglio Comunale è e deve essere il punto di riferimento istituzionale più alto del dibattito cittadino sui problemi di Viareggio, siamo eletti per questo motivo, per rappresentare e discutere i problemi del popolo viareggino e non intendiamo abdicare a questo ruolo”.

Lo scrive in una nota Massimiliano Baldini:

“Per questo motivo la Lega sarà sempre un argine a qualsiasi tentativo di delegittimazione dell’assise comunale facendosi garante della massima trasparenza e del più ampio contraddittorio in tale sede, contrari invece alla politica delle stanze chiuse e ad ogni forma di limitazioni del confronto democratico.
Sulla scorta di questi principi, facendo seguito a quanto promesso, questa mattina abbiamo depositato presso la Segreteria del Consiglio Comunale una istanza ex art. 27 del Regolamento affinchè sia celebrato un Consiglio Comunale urgente, in forma aperta a tutti gli interessati ed addetti ai lavori, sui temi che stanno animando tanti interessi contrapposti riguardo il futuro della Madonnina e del porto di Viareggio e lo abbiamo fatto, insieme al Capogruppo del M5S, lasciando la richiesta a disposizione di tutti i Consiglieri Comunali, senza pregiudiziale politica, perchè possano sottoscriverla liberamente anche loro sia oggi che nel corso della giornata di domani, dopodichè sarà protocollata.
Così interviene il Capogruppo della Lega Massimiliano Baldini.
L’oggetto dell’argomento portato all’attenzione del dibattito del Consiglio Comunale – “discussione mozione sulla gestione dell’approdo turistico della madonnina, degli spazi inerenti la concessione ex Viareggio Porto, delle relative tariffe e morosità nonchè sul futuro del porto di Viareggio con particolare riferimento all’area del Triangolino, alle problematiche sottese all’insabbiamento dell’imboccatura, al piano regolatore portuale ed alle competenze dell’Autorità Portuale Regionale, del Comune di Viareggio, di I Care srl e di tutti i soggetti subentrati e/o che dovessero subentrare nella gestione delle aree ex Viareggio porto, ivi compresa la costituenda società fra Comune di Viareggio e Regione Toscana” – è volutamente molto ampio ed abbraccia tutti i temi che si stanno discutendo in città in questi giorni.
Contestualmente, nell’arco di questa settimana e comunque prima del Consiglio Comunale richiesto che dovrà essere celebrato entro venti giorni dal protocollo dell’istanza, la Lega ha già fissato incontri sia con la Cooperativa che con il Circolo della Madonnina e la stesssa Navigo, riservandoci ulteriori confronti con tutte le parti interessate nel mondo della portualità e della Darsena.

(Visitato 147 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-11-2019 13:55