Rinnovato a Seravezza l’accordo territoriale per gli affitti agevolati - Comune Seravezza Versiliatoday.it

Rinnovato a Seravezza l’accordo territoriale per gli affitti agevolati

Rinnovato a Seravezza l’accordo territoriale per gli affitti agevolati, importante strumento delle politiche sociali per favorire la locazione di immobili sfitti, ridurre le irregolarità e stimolare interventi di miglioramento dello stato di conservazione degli fabbricati nel rispetto delle norme sulla sicurezza e sul risparmio energetico. La firma dell’accordo è avvenuta in Municipio alla presenza del sindaco Riccardo Tarabella, del funzionario responsabile dei servizi sociali Michele Costa, di Bruno Adorni dell’UPPI (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari) e Giorgio Bertelli di UNIAT (Unione Nazionale Inquilini Ambiente e Territorio) in rappresentanza delle diverse organizzazioni che hanno sottoscritto il documento.

Il nuovo accordo fissa le regole per la definizione dei contratti di locazione a canone concordato, di quelli transitori e di quelli per studenti universitari. Entrerà in vigore il prossimo 1 dicembre sostituendo il precedente datato 2002. Resta invariata la suddivisione in zone del Comune, ma vengono rivisti completamente i valori al metro quadrato e il sistema di calcolo della superficie convenzionale, viene introdotta la possibilità di affittare porzioni di immobile e si incentiva la locazione degli immobili arredati. Altra novità: per vedersi riconosciute le agevolazioni fiscali i contratti dovranno essere attestati da una delle organizzazioni sindacali firmatarie del patto che certifichi la corrispondenza tra il loro contenuto economico e normativo e l’accordo stesso. Inoltre, viene data particolare rilevanza allo stato dell’immobile oggetto del contratto attraverso il controllo delle certificazioni. Con il nuovo accordo sarà possibile stipulare un contratto di locazione abitativa che preveda, a fronte di un canone di affitto “calmierato”, importanti agevolazioni fiscali sul reddito da locazione e sulle aliquote IMU e, in determinati casi, anche un risparmio per l’inquilino in base alla fascia di reddito.

«Come annunciato nei giorni scorsi dall’assessore Orietta Guidugli, che ringrazio per aver seguito con puntualità il percorso che ci ha portato alla firma, siamo arrivati con convinzione alla stipula di questo nuovo accordo perché lo riteniamo un utile ed efficace strumento per contrastare l’emergenza abitativa», commenta il sindaco Riccardo Tarabella. «Nel nostro Comune sono un centinaio i contratti accesi sfruttando le agevolazioni del precedente accordo. Ci aspettiamo che il numero cresca, a tutto vantaggio non solo delle due principali parti in causa – gli inquilini e i proprietari degli immobili – ma anche del Comune, che si confronta quotidianamente con le difficoltà delle famiglie a basso reddito che faticano ad accedere al mercato degli affitti».

Il testo integrale dell’accordo con i vari allegati e i modelli di contratto sarà pubblicato sul sito web del Comune di Seravezza dopo l’1 dicembre. Chi è interessato ad approfondimenti e consulenze può rivolgersi a una delle associazioni degli inquilini e dei proprietari che hanno sottoscritto l’accordo.

(Visitato 76 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 21-11-2019 15:55