“Ormai da mesi chiediamo che il Consiglio comunale discuta della situazione Sea. Abbiamo presentato sia una mozione che una recente interrogazione- affermano i consiglieri del Pd di Viareggio, Luca Poletti e Andrea Strambi- e il nostro obiettivo è sempre stato quello di chiedere garanzie per i posti di lavoro e chiarezza sui costi di smaltimento futuri per scongiurare un aumento delle tasse per cittadini e imprese”.

La Giunta ha invece deciso di assecondare i piani di Sea Ambiente, sostituendo alla politica l’azione nei tribunali che, almeno al momento, gli hanno dato torto. Il problema politico amministrativo comunque rimane: infatti la logica avrebbe voluto che il comune più grande della Versilia, quindi Viareggio, si ponesse alla testa di una scelta importante e cioè quella di proporre una unica società comprensoriale per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. “Nel delirio delle ripicche e delle lotte di potere per il mantenimento a rimetterci sono i lavoratori e le tasche delle famiglie e delle imprese”, concludono i consiglieri che hanno l’appoggio di tutto il Partito Democratico.

 

(Visitato 217 volte, 1 visite oggi)
TAG:
andrea strambi luca poletti pd

ultimo aggiornamento: 27-11-2019


Alla Scuola Viani il primo meeting del progetto Erasmus Plus “Enable”

Grande festa al Cantiere Sociale per celebrare i dieci anni