Riccardo Barsottelli, patròn di Locanda al Colle, riceve a Londra il riconoscimento internazionale di Best Host of the Year per il World Boutique Hotel Awards - Comune Camaiore Versiliatoday.it

Riccardo Barsottelli, patròn di Locanda al Colle, riceve a Londra il riconoscimento internazionale di Best Host of the Year per il World Boutique Hotel Awards

Riccardo Barsotteli della Locanda al Colle di Camaiore, premiato a Londra come “Migliore anfitrione”. In lizza oltre 300 strutture ricettive di altissimo valore visitate in più di 80 paesi dagli ispettori del World Boutique Hotel Awards. Dall’Africa all’America, dal Giappone all’Indonesia e le Maldive, dalla Finlandia al Marocco, tutte strutture di altissimo pregio. Così Barsottelli è volato in smoking a ritirare il suo riconoscimento di “Best Host of the Year” che lo ha visto, unico Toscano insieme ad altri sette italiani, fra i più grandi del mondo presenti alla cena di gala che si è tenuta nell’antica sede della Merchant Taylors’ Hall. Ospiti, oltre ai premiati, anche giornalisti del calibro di Maureen O’Hara esperta di viaggi per la CNN, a cui è spettato il discorso di apertura della serata. Nel giudicare sono stati molti gli aspetti vagliati alla lente d’ingrandimento degli ispettori, fra i quali la ristorazione, l’accoglienza, l’ambiente, lo staff e soprattutto l’impatto emotivo che quel piccolo gioiello ricettivo preso in considerazione riesce a trasmettere all’ospite.

“È stata una grande emozione ricevere questo premio creato ad hoc quest’anno per la prima volta per un individuo da Boutique Hotel Awards – commenta Riccardo Barsottelli della Locanda al Colle di Camaiore www.locandaalcolle.com – premio condiviso con tutto il mio staff che mi segue, supporta e sopporta da anni e senza il quale non sarebbe stato possibile raggiungere questo straordinario traguardo. Il Best Host of the Year è il nostro sesto riconoscimento internazionale in cinque anni, segno che stiamo lavorando bene. Tengo inoltre a ringraziare i miei soci che mi hanno dato fin dall’inizio completa autonomia di gestione e soprattutto la BVLG di Viareggio, unico istituto di credito ad aver creduto nel nostro progetto”.

(Visitato 131 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 30-11-2019 13:00