La sera dello scorso 11 gennaio, presso il Palazzetto dello Sport di Forte dei Marmi, si è giocato l’incontro di hockey Hockey Club Forte dei Marmi – GDS Trissino, valevole per il campionato di serie A1, terminato poi con il risultato di 4-2.
All’incontro erano presenti in totale circa 250 spettatori, tra cui 16 sostenitori della squadra ospite e due tifosi della squadra vicentina del Valdagno, in quanto gemellati con quelli del Forte dei Marmi ed in accesa rivalità con quelli del Trissino.
Durante il primo tempo, dopo il pareggio della squadra ospite, il giocatore del Trissino, mentre esultava, è andato a colpire, con la stecca da gioco, un tifoso della curva dei sostenitori locali, molto vicino alla rete che divide il settore con il campo. Lo stesso veniva medicato sul posto da personale medico e rifiutava di essere trasportato presso il locale Pronto Soccorso.
Il gesto compiuto dal giocatore sarebbe scaturito in risposta agli insulti e sputi ricevuti da parte della tifoseria locale ed in particolare dall’uomo colpito, che era uno dei due tifosi del Valdagno.
A seguito del comportamento scorretto di entrambi, il Questore di Lucca ha emesso carico di D.S.V.R, giocatore del GDS Trissino e del tifoso della squadra vicentina del Valdagno F. L, i provvedimenti amministrativi del DASPO per la durata di un anno.
Per entrambi è previsto il divieto di accedere ed intrattenersi nei luoghi in cui si svolgono tutte le manifestazioni sportive relative ai campionati di hockey su pista nazionali ed internazionali, con la deroga per il giocatore prendere parte a tutte le competizioni e le sedute di allenamento, promosse dalla società di cui è dipendente in quanto trattasi di attività lavorativa.

(Visitato 1.676 volte, 1 visite oggi)
TAG:
daspo Forte dei Marmi polizia trissino

ultimo aggiornamento: 15-02-2020


Furti in boutique di lusso a Forte dei Marmi, identificate e denunciate 4 persone

Ultimo giorno da comandante regionale alla Polstrada, il dottor Pomponio ringrazia la stampa