Carnevaldarsena 2020, ci siamo! Svelato il programma - Carnevale di Viareggio, Top news Versiliatoday.it

Carnevaldarsena 2020, ci siamo! Svelato il programma

Il Carnevaldarsena del 2020 soffia sulle cinquanta candeline e festeggia con le tradizionali cinque serate, da venerdì 21 a martedì 25 febbraio.

Sono numerosi i motivi di orgoglio per questa ricorrenza. Passiamoli in rassegna brevemente.


SPAZIO ALLE MASCHERE

Da alcuni anni il fiore all’occhiello del rione è il recupero delle maschere, che torneranno a sfilare in via Coppino venerdì sera, 21 febbraio. Dopo il boom dell’anno scorso, l’appello degli organizzatori, “mascheratevi”, ha superato le più rosee aspettative. Il corteo che subito dopo l’alzabandiera si radunerà su via dei Mille per riversarsi sulla via Coppino sarà colorato come non mai. Si aspettano almeno 30 gruppi mascherati per un complesso di circa mille partecipanti: ci sarà la musica, ma soprattutto ci saranno le carrette. La sfilata procederà lungo la via Coppino, dove ogni mascherata sarà presentata da Stefano Pasquinucci, fino a raggiungere il tendone del PalaEasyShop dove andrà in scena la Cena delle Mascherate, ancora una volta affollatissima: si parla di 5-600 partecipanti.

Un esordio trionfale che si proverà a replicare già la domenica, cavalcando l’onda lunga del corso mascherato. Anche quest’anno, al termine della sfilata, l’appuntamento con i figuranti dei carri è allo Sturla Bar, all’altezza dell’orologio. Domenica sera, 23 febbraio, tornerà infatti il riuscitissimo ‘Darsena libera tutti’, una sfilata spensierata dopo le fatiche del corso, lungo la passeggiata, fino a tracimare in Darsena e in via Coppino, tra le braccia accoglienti del Baccanale.

LA SICUREZZA

Il piano per la sicurezza è stato preparato, come sempre, in accordo con la questura, la polizia municipale, la capitaneria di porto e i vigili del fuoco, ognuno per le sue competenze. Abbiamo rafforzato il dispositivo di sicurezza attraverso volontari e steward, il cui numero arriverà fino a 42 addetti la sera del sabato.

LA NUOVA SEDE

Il Carnevaldarsena ha una nuova sede. E che sede: è al civico 174 di via Paolo Savi. Dove, per intenderci, si trovava il “Capannone” di Danilo Fedeli. Ma l’ex “Capannone”, di fatto, diventerà anche una sorta di museo del Baccanale: qui troverà posto l’archivio storico di Danilo Fedeli con i vecchi numeri del giornalino del rione, documenti, fotografie e molto altro. Un vero e proprio patrimonio culturale che sarà a disposizione di tutti quegli appassionati che vorranno approfondire la storia del Carnevaldarsena. Ma la volontà dei vertici del comitato rionale è di far vivere la sede tutto l’anno, con cene e altre iniziative. Perché sì, è la casa del Carnevaldarsena ma anche e soprattutto della Darsena e dei darsenotti, che qui troveranno sempre le porte aperte.

LE NOVITÀ IN CUCINA

Le cucine del Baccanale sono, da sempre, un vanto della festa rionale più antica e conosciuta. Quest’anno ci saranno diversi valori aggiunti: intanto il contributo dello chef stellato Cristiano Tomei, viareggino, estimatore del Rione Darsena e star televisiva dei fornelli. Tomei ha voluto introdurre due novità: intanto i tordelli con sugo di polpo; e poi una sfida culinaria (ovviamente basata sulla preparazione del cefalopode simbolo del Rione) che si svolgerà la mattina di sabato 22 febbraio in zona cucine. Il titolo? Inevitabilmente, “La prova del polpo”, che vedrà come giudici lo stesso Tomei e lo chef storico del Baccanale, Vincenzo Biagi, responsabile da anni delle cucine trabaccolare.

C’è anche una nota tecnica: nelle cucine di via Coppino sono arrivate le nuove friggitrici: una garanzia perché il fritto misto e quello di acciughe (un ritorno all’antico che è un’altra novità di quest’anno) siano sempre più fragranti. Le cucine apriranno alle 19, con le aperture supplementari (alle 12) di domenica 23 e martedì 25 febbraio. La casse saranno più numerose e più veloci, anche perché i possessori di buoni andranno direttamente al servizio senza dover fare la fila alla cassa.

ADDOBBI FOLLI

Per l’edizione del cinquantenario il Carnevaldarsena ha rispolverato un classico del periodo d’oro del Baccanale. Parliamo del premio per gli addobbi, che nelle prime storiche edizioni del Rione si chiamava “Balconi folli”. Tuttavia per l’edizione del 2020 i darsenotti hanno deciso di estendere il concorso anche alle vetrine e alle facciate delle case. Il vincitore del concorso “Addobbi folli” si aggiudicherà una lavatrice, offerta dal negozio di cucine Lube Store di Viareggio.

LA CARRETTA RIONALE

Quest’anno la carretta del rione è più grande e scenografica: la pedana è stata ampliata e ristrutturata, con l’inserimento di un grande polpo con il cappello di Peter Pan. Proprio l’incontro tra la favola di James Barry e le bellezze del quartiere è il tema della mascherata “L’isola che c’è”; i figuranti maschi indossano i costumi di Spugna, mentre le ragazze sono vestite da Peter Pan.

VIA PAOLO SAVI IN FESTA

Compie 20 anni il Carnevalpolpettino, la festa del sabato pomeriggio di via Paolo Savi che coinvolge i bambini e diverte anche i grandi. I battenti si aprono alle 15 di sabato 22 febbraio nello spazio di via Paolo Savi tra via Trieste e via Trento, per andare avanti per tutto il pomeriggio. Ci saranno numerosi giochi, tutti gratuiti come la merenda, dallo zucchero filato ai pop corn, al gelato offerto della gelateria Mirella.

E per lo stupore generale saranno presenti i carri in miniatura che si muoveranno nel circuito ma senza sfilare. Inoltre, tutti i minicarri dell’Associazione Carnevale in miniatura si mostreranno al pubblico nelle cinque sere della festa in via Coppino e come saluto al polpo darsenotto il martedì sera ci sarà un mini-spettacolo di fuochi di artificio, ovviamente adatto alle dimensioni dei carri.

IL MANIFESTO IN EDIZIONE SPECIALE

Per il mezzo secolo del Rione alla normale stampa del manifesto del Carnevaldarsena – ideato da Alessandro Pasquinucci – si è affiancata una tiratura speciale in sole 50 copie. Ogni esemplare, stampato su pregiata carta fatta a mano, è numerato e firmato dall’autore e riporta il timbro dell’evento. L’idea è venuta a David Bianchi, proprietario del negozio di abbigliamento Lungo Canale ed è stata subito sposata dal Carnevaldarsena. I manifesti del Cinquantenario scateneranno sicuramente l’interesse dei collezionisti; saranno aggiudicati in base a una donazione minima di 100 euro e il ricavato verrà devoluto al Carnevaldarsena, che utilizzerà i proventi per finanziare progetti sul territorio.


LE MAGLIETTE CELEBRATIVE

Restiamo in tema di beneficenza. Grazie allo sponsor Easy Shop Viareggio, al Carnevaldarsena sono arrivate le nuove magliette d’autore. Sono state realizzate a tiratura limitata su disegno dell’artista Cristiana Pieroni: un grande polpo che sostiene gli elementi tipici del Rione Darsena. L’operazione ha anche uno scopo benefico: i ricavi saranno infatti devoluti al Carnevaldarsena che a sua volta ne destinerà una quota all’Associazione nazionale xeroderma pigmentoso presieduta dalla mamma versiliese Valentina Cagnoni. Le magliette – capi di cotone di qualità, made in Italy – sono in vendita nel negozio Easy Shop (via Garibaldi 1, Viareggio) al prezzo di 25 euro e stanno già andando letteralmente a ruba.

LE FOTO SUL SOCIAL WALL

Tutti coloro che posteranno fotografie su Instagram con l’hashtag #carnevaldarsena vedranno viaggiare le loro immagini sul “social wall” del Rione. Anche quest’anno nei punti strategici del quartiere saranno infatti presenti tre maxischermi collegati a Internet, con la collaborazione di Bogus Lab. Le foto col tag giusto passeranno su questi grandi schermi durante le cinque serate della festa. E’ il frutto del rinnovato accordo di sponsorizzazione con quattro negozi del Parco Commerciale Burlamacca: Bricocenter, Conad, Euronics e Re/Max Quality House. I loghi di questi sponsor saranno presenti in esclusiva durante il passaggio delle foto del social wall.

UNA RIVISTA DA CONSERVARE

La rivista ufficiale del Carnevaldarsena torna quest’anno con una edizione speciale di 12 pagine. Alla consueta foliazione, si è infatti aggiunto un inserto che riassume, anno per anno, le tappe del Carnevaldarsena dal 1970 ai giorni nostri. Una pubblicazione da conservare a futura memoria, insomma. Il numero unico, curato da Chiara Sacchetti, accoglie i contributi di Simone Pierotti, Daniele Mannocchi e Umberto Guidi.

I CONCORSI PER FARVI MASCHERARE

Oltre alla cena delle mascherate e al recupero della mitica sfilata, anche due concorsi della Darsena contribuiscono a invogliare le persone a mascherarsi. Il Premio Pierotti

va alla migliore fotografia scattata al Carnevaldarsena e il Trofeo Beppe Bugia alla

maschera più divertente e spiritosa del Baccanale. Per partecipare al premio fotografico

Pierotti basta postare le immagini scattate al Rione di quest’anno su Instagram, inserendo

l’hashtag #premiopierotti2020. Le immagini più interessanti saranno pubblicate

sul profilo Instagram del Carnevaldarsena. Alla fine del Carnevale una giuria sceglierà

l’immagine da premiare.

Il 7° Trofeo “Beppe Bugia” è riservato alle maschere – singole o in gruppo – più divertenti,

fantasiose, irriverenti, del Carnevaldarsena. Durante le serate del 21, 22 e 23 febbraio i fotografi del Baccanale saranno in giro a reclutare e fotografare le maschere più interessanti. La sera di lunedì 24 avrà luogo la premiazione. A giudicare le maschere in

gara sarà una giuria organizzata dalla famiglia Donatelli, la famiglia di Beppe Bugia.

NOTTE DI QUALITA’

Il progetto Notte di qualità di Cnca Toscana e Anci Toscana, in collaborazione con il Comune di Viareggio, l’associazione Carnevaldarsena e alcuni locali del rione, sarà presente sabato 22 febbraio alla festa rionale con una postazione in cui si potrà trovare materiale informativo di prevenzione e riduzione dei rischi riguardo l’uso e l’abuso di sostanze psicoattive legali e illegali, alcoltest anonimo e gratuito ed operatori formati ed esperti per sensibilizzare e prevenire comportamenti a rischio nei contesti del divertimento notturno. Nella prima serata sarà posizionato in via Michele Coppino all’altezza del piazzale Don Politi e successivamente garantirà la presenza con postazione chillout all’esterno della discoteca Maki Maki in Viale Europa 23, dove si svolgerà il proseguo della festa rionale.  Il progetto è attivo dal 2013 e finanziato dalla Regione Toscana per favorire contesti di divertimento più sicuro e basati su standard di qualità e salute condivisi da tutti i soggetti coinvolti. Maggiori info su www.nottediqualità.it

LA CANZONETTA DEL RIONE

I festeggiamenti del Carnevaldarsena 2020 sono iniziati martedì sera, 18 febbraio, al teatro Jenco, dove la Compagnia Carnevaldarsenasciò, guidata dal “polpo” Mario Bindi, ha celebrato la ricorrenza mettendo in scena “Un Baccanale lungo mezzo secolo”, scritto da Stefano Pasquinucci, con la regia dello stesso Bindi. E’ stata una serata di musica e divertimento, e anche un po’ di commozione. Tutti bravi e applauditi, a cominciare dall’esilarante scenetta del marito infedele (con Mario Bindi, Gilberto Galletti e Patrizia Sagramoni), per continuare con i duetti scritti da Antonio Tomei e interpretati da Monica Caniparoli e Antonella Rea. Impeccabile conduttore Stefano Pasquinucci, Apprezzati i cantanti e i musicisti: i giovanissimi Gianmarco Segnani, Miriam Nannucci, Maicol Stella e Caterina Marsili; e ancora Giovanni Cervelli, Simona Di Finizio, Marco Musetti, Lorenzo Biagini, Abramo Butrichi, Bonino, I Masnada e la Filarmonica San Michele di Olivola.

IL TORNEO DI BURRACO

Un’altra piccola tradizione del Carnevaldarsena è il Torneo di Burraco. Si ripeterà pure quest’anno, alla Costa dei Barbari (viale Europa 4), lunedì 24 febbraio. Le iscrizioni sono aperte, basta telefonare al 349 561.86.52 (Lucia) oppure al 340 251.24.65 (M. Pia). La quota di partecipazione è di 10 euro. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Chiesina dei Sette santi fondatori in Darsena.

GARE DEI MODELLINI NAVALI

Anche questo un classico della storia del Carnevaldarsena. Il 46° Carnival Trophy, gara nazionale di modelli motonautici radiocomandati, costituirà un’appendice della festa rionale in piena primavera. La competizione – preceduta da un sabato dedicato alle prove libere – si svolgerà infatti domenica 19 aprile 2020 nel campo di regata di San Rocchino (via Poggio alle Viti, Massarosa).

Carnevaldarsena

PROGRAMMA 2020

La musica del Baccanale. La colonna sonora della festa rionale 2020 prevede cinque punti musica con la partecipazione di: Baci e Ciaffate, Masnada, Manolo Strimpelli Nait orchestra, Posalfiasco; al palco in zona cantieri la musica di Andrea Paci dj. E inoltre i gruppi Pedrasamba, New Generation Street Band, La Sbandata Marching Band, Girlesque Street Band.

VENERDÌ 21 febbraio

Ore 19,00 Apertura cucine (menù di piatti tradizionali a base di pesce)

Ore 20,00 Animazione per bambini nello spazio presso il Palapolpo

Ore 20,30 Sfilata delle mascherate in via Coppino, seguita dalla Cena delle mascherate al PalaEasyshop (su prenotazione) nello spazio riservato

Nella serata 5 punti musica fino a mezzanotte e mezzo. Spettacolo e ballo, sfilate di gruppi mascherati e street band

SABATO 22 febbraio

Ore 10,30 La Prova del polpo: talent show di cucina con lo chef Cristiano Tomei

Ore 15,00 Carnevalpolpettino – Via Paolo Savi in festa: Carri in miniatura, artisti di strada, merenda e giochi gratis per tutti.

Ore 19,00 Apertura cucine

Ore 20,00 Animazione per bambini nello spazio presso il Palapolpo

La notte più lunga del Carnevaldarsena”: cinque punti musica fino alle ore 1. Durante la serata ci sarà la presenza di cinque maschere tradizionali della cultura indigena, organizzata in difesa dell’Amazzonia dall’Associazione Cospe Onlus: “From Heart to Earth”

DOMENICA 23 febbraio

Ore 10,00 Al Palapolpo 2.0, “Birra e Carnevale” – Raduno internazionale collezionisti bottiglie, accessori e lattine di birra – Motoraduno di Carnevale

Ore 12,00 Apertura cucine (per agevolare il pubblico presente al corso mascherato)

Ore 18,00 Inizia “Darsena libera tutti”, serata dedicata ai figuranti dei carri del Carnevale di Viareggio

Ore 19,00 Apertura serale cucine

Nella serata cinque punti musica fino a mezzanotte.

LUNEDÌ 24 febbraio

Ore 15,30 Torneo benefico di Burraco alla Costa dei Barbari

Ore 19,00 Apertura cucine

Ore 22,00 Premiazione del Trofeo “Beppe Bugia” per la maschera più originale

Nella serata cinque punti musica fino a mezzanotte.

MARTEDÌ 25 febbraio

Ore 12,00 Apertura cucine (per agevolare il pubblico presente al corso mascherato)

Ore 19,00 Apertura serale cucine

Nella serata “Gran finale di Martedì Grasso” fino alle ore 1.

(Visitato 1.854 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-02-2020 15:10