Massarosa omaggia Shada Nasser, l'avvocato che difende le spose-bambine - Comune Massarosa Versiliatoday.it

Massarosa omaggia Shada Nasser, l’avvocato che difende le spose-bambine

Con una cerimonia semplice è stato inaugurato stamani il cippo voluto dalla commissione e dall’assessorato alle pari opportunità del Comune di Massarosa per omaggiare Shada Nasser. Il significativo monumento è stato scoperto stamani, proprio nel Giorno dei Giusti, accanto ad un piccolo melograno piantato nei giorni scorsi, simbolo di onesta e correttezza.

“Per noi è motivo di grande orgoglio – ha commentato il sindaco Alberto Coluccini – celebrare il Giorno dei Giusti dedicando un cippo ad una donna, una avvocato dello Yemen, che da sempre si batte per i diritti dell’infanzia e dei bambini e in particolare contro la barbara pratica dei matromoni con spose-bambine”.

“La scelta di dedicare a Shada Nasser la giornata dei Giusti – ha spiegato la presidente della commissione pari opportunità Deborah Bacci – è anche per riconoscere a questa persona l’impegno e la dedizione ad una causa difficile e pericolosa, ma di altissimo valore morale e umano. Ci dispiace dell’assenza obbligata dei ragazzi delle scuole: terminata l’emergenza abbiamo già in programma di tenere una giornata informativa proprio dedicata agli studenti, durante la quale distribuiremo anche gli opuscoli realizzati per l’occasione”.

Alla cerimonia di inaugurazione oltre al sindaco, alla presidente e alla vice presidente Francesca Bianchini c’erano diversi rappresentanti della giunta comunale. “A causa delle disposizioni ministeriali per il Coronavirus – ha sottolineato l’assessore alle pari opportunità Elisabetta Puccinelli – abbiamo dovuto tenere una cerimonia sottotono. Era importante scoprire oggi, Giorno dei Giusti, questo piccolo monumento. Ci dispiace non ci fossero i ragazzi delle scuole. L’augurio è che i tanti giovani che frequentano il parco si fermino anche solo un istante davanti al cippo e riflettano sulla storia di una donna che si è battuta ed ha messo in gioco se stessa per garantire dignità a future donne. A nome dell’amministrazione comunale ringraziamo la ditta Fubiani Marmi di Fabio Fubiani che ha donato il monumento alla nostra comunità”.

La celebrazione del Giorno dei Giusti nasce nel 2012 su volontà del Parlamento Europeo e su proposta di Gariwo, la foresta dei Giusti, per commemorare coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi

(Visitato 192 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 06-03-2020 17:02