Coronavirus, cosa posso e non posso fare fino al 3 aprile - Life Style, Salute, Top news Versiliatoday.it

Coronavirus, cosa posso e non posso fare fino al 3 aprile

Coronavirus, cosa posso e non posso fare fino al 3 aprile: le info nel volantino, una sorta di vademecum, pubblicato da Agi.

Tenere dalle altre persone una distanza di almeno un metro. Anziani e persone immunodepresse, o con patologia, devono stare a casa. Stop a messe e funzioni religiose. Bar, pub, ristoranti aperti dalle 6 alle 18 e con l’obbligo di assicurare ai clienti la distanza di sicurezza.  Chiusi cinema, teatri, discoteche, piscine, palestre, musei e biblioteche. Centri commerciali chiusi sabato e domenica, tranne per i generi alimentari. Farmacie e parafarmacie aperte normalmente. Asili, scuole e università sono chiuse fino al 3 aprile. Stop a riunioni, convegni, eventi e manifestazioni. Posso andare a mangiare dai parenti? NO, non è uno spostamento necessario. Meglio stare a casa propria. Ovvio che non è vietato uscire ma gli spostamenti  sono limitati sia tra i territori che nel territorio. Potremo spostarci da casa solo per: a) motivi di lavoro; b) comprovate necessità; c) motivi di salute. Dove si parla di limitata mobilità si intende anche fra paese e paese: se vivo a Torre del Lago esco a Torre del Lago, magari per fare la spesa o portare fuori i bimbi e il cane, ma non posso andare a Forte dei Marmi, o a Lucca, o a Firenze per trovare un amico o fare shopping. Bisogna stare il più possibile in casa. La logica del decreto è quella di stare il più possibile nella propria abitazione per evitare che il contagio si diffonda, mentre il doversi spostare per assistere gli anziani non autosufficienti rientra nelle condizioni di necessità.

(Visitato 3.348 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 10-03-2020 11:09