Coronavirus, l'appello del Prefetto: "State a casa". Sospesi gli sfratti - La voce degli Enti, Top news Versiliatoday.it

Coronavirus, l’appello del Prefetto: “State a casa”. Sospesi gli sfratti

Continuano i servizi di controllo da parte delle Forze di Polizia disposti dal Prefetto di Lucca sugli spostamenti delle persone e sull’esecuzione delle misure di contenimento della diffusione del virus, diventate ancora più stringenti a seguito dell’ultimo provvedimento governativo.

Il Prefetto Francesco Esposito fa appello al senso di responsabilità di ognuno e invita tutti  a rimanere a casa, uscendo solo per esigenze lavorative, di salute e per l’acquisto di beni di prima necessità e rinviando tutti gli altri impegni non necessari. Sul sito del Ministero dell’Interno è scaricabile il modulo di autodichiarazione delle necessità che legittimano gli spostamenti. Le Forze di Polizia possono fare compilare l’autodichiarazione al momento del controllo.

Sono stati attivati anche gli accertamenti da parte della Guardia di Finanza sugli eventuali aumenti ingiustificati dei prezzi di prodotti, in particolare di quelli di prima necessità quali generi alimentari, prodotti per l’igiene e dispositivi di protezione individuali.

Lo straordinario impegno cui sono chiamati le donne e gli uomini delle forze di polizia in questo particolare momento ha reso opportuno, dopo aver consultato le istituzioni interessate, la sospensione dell’assistenza della forza pubblica per l’esecuzione degli sfratti, fino alla data del 3 di aprile.

(Visitato 483 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-03-2020 18:30