Coronavirus, il Governo vara il decreto "Cura Italia": una "diga per proteggere famiglie e lavoratori" - Cronaca, Top news Versiliatoday.it

Coronavirus, il Governo vara il decreto “Cura Italia”: una “diga per proteggere famiglie e lavoratori”

Coronavirus, il Governo vara il decreto “Cura Italia”: Una “diga per proteggere famiglie e lavoratori” , l’ha definita il premier Giuseppe Conte.

Il decreto è consistente, sul piano economico, ha precisato il ministro dell’Econimia Gualtieri: 3 miliardi a sanità e protezione civile,  sospensione dei termini di versamento di tributi e contributi, stop a mutui prima casa e prestiti bancari, che vengono sospesi, congedo parentale retribuito per 15 giorni, bonus baby sitter di 600 euro, cassa integrazione, anche in deroga e per aziende con un solo dipendente, vaucher e una una tantum per gli autonomi e le partite IVA, rinvio al 31 Maggio del versamento dei contributi previdenziali, delle ritenute fiscali e dell’Iva

Atteso da giorni è stato varato poco fa, alla fine del CdM iniziato questa mattina, il maxi-decreto “Cura Italia” per cercare di fronteggiare l’emergenza economica portata dalla pandemia del Coronavirus Un’operazione da 25 miliardi di euro, che permetterà di aiutare imprese, lavoratori ma anche per le famiglie, oltre agli aiuti per il turismo e una “spinta” per la produzione made in Italy delle mascherine protettive.

Il ministro dell’Economia Gualtieri ha spiegato in diretta che le misure si articolano su alcuni assi di base: 1) 3 miliardi e mezzo di euro per il potenziamento del sistema sanitario e protezione; 2) 10 miliardi per il sostegno dell’occupazione e la difesa del lavoro e del reddito.

 

(Visitato 1.475 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-03-2020 15:00