“Ho già un medico ed un altro operatore contagiati con Covid 29. Posso chiedere che la ASL osservi le circolari ministeriali?”
Lo scrive su FB il primario di Psichiatria dell’Ospedale “Versilia”, professor Mario di Fiorino.

Una recente circolare ministeriale, documento n. 46 , circolare 7865 del 25/03/2020 “Aggiornamento delle linee di indirizzo organizzative dei servizi ospedalieri e territoriali in corso di emergenza COVID-19” , prevede che vengano individuati reparti distinti per pazienti contagiati e non, per evitare il diffondersi del contagio tra operatori e pazienti, con il risultato finale della chiusura dei reparti.

“La circolare, con buon senso, dice di distinguere i reparti per limitare il contagio. Noi siamo costretti a lavorare in tre aree, tra l’altro nemmeno del tutto distinte. – spiega il primario – ” Ho ancora gli operai al lavoro. Con l’organico “tarato” per un ambiente come si può operare in tre? Inoltre i dispositivi di protezione sono pochi e medici ed infermieri sono costretti a vestirsi e poi a spogliarsi quando entrano ed escono dalle varie aree”.

(Visitato 3.247 volte, 1 visite oggi)

Coronavirus, Rossi: “Le mascherine arriveranno nelle case dei cittadini toscani”

Coronavirus, 175 nuovi casi, 3.120 tamponi e 18 decessi in Toscana