L’entertainment e le attività culturali nel pieno del Covid-19

Le restrizioni connesse al Coronavirus, pur quanto dovute e stringenti ai fini della salute pubblica, comportano di conseguenza la ricerca di attività da fare da parte degli italiani costretti a casa, temporaneamente, ma per ovvi motivi e comunque con un fine inevitabile legato al contenimento del contagio.

Si tratta, del resto, di un’emergenza mondiale – oltre che nazionale – che coinvolge tutta la sfera vitale delle persone, a partire dall’economia, messa a dura prova dal Coronavirus, fino alle relazioni interpersonali, passando per l’accesso ai servizi e per lo svago.

 

Se, dal lato economico e fiscale, come confermato dalla conferenza stampa del premier Conte, diffusa dalle maggiori reti nazionali nella serata del 28 marzo 2020, si stanno prendendo opportuni provvedimenti e misure contro la povertà generata dall’epidemia, è pur vero che il periodo forzato e necessario di quarantena sta sempre di più generando negli italiani una ricerca di attività da poter svolgere, in modo tale da sfruttare il tempo libero a disposizione nel modo più proficuo possibile.

 

Le tendenze stimate dai più aggiornati trends di Google mettono in evidenza ad esempio alcuni settori di spicco negli interessi dei naviganti come quello del gioco, oltre all’attenzione verso i programmi in streaming e ai contenuti audiovisivi da visionare, grazie al web e a piattaforme come, su tutte, Netflix, Now TV e Infinity.

Ecco dunque, quanto alla specifica categoria del gioco, alcune delle maggiori query di ricerca da parte degli italiani in quarantena:

 

  • gioco di società a quiz
  • monopoly online with friends
  • uno online with friends

 

Il web dunque può sostenere gli italiani in forzato e dovuto isolamento, a causa dell’emergenza, grazie a una serie di giochi online, non solo per i casinò.

Va detto comunque, a tal proposito e in quest’ultimo caso, che i Google Trends fanno registrare impennate anche per chiavi di ricerca come “slot online gratis” e “slot machine online”, confermando dunque il trend per un settore che, nonostante la chiusura fisica delle sale da gioco e di giochi come Lotto, Superenalotto, Superstar e similari, ha fatto comunque registrare nell’anno precedente (2019) un incremento di ben 17,2 punti percentuali rispetto all’anno passato.

 

 

Anche la chiusura di cinema, teatri e manifestazioni pubbliche di ogni genere ha significato per gli italiani la necessità di rimettere in gioco le proprie abitudini, nonché di passare il proprio tempo.

E anche qui il contributo dei singoli artisti e personaggi dello spettacolo e della cultura si rivela essenziale, grazie anche alla diffusione, oltre che mediatica, che avviene via social network come Facebook e tramite piattaforme come YouTube.

Oltre alle importanti donazioni dei vip alle strutture ospedaliere va anche infatti considerato l’apporto, alla cultura e al divertimento, dei singoli artisti, indipendentemente dalla fama degli stessi, come si può vedere dalle numerose dirette Facebook e di video caricati su YouTube, anche a scopo semplicemente ludico.

Con tanto di iniziative da parte di registi, cantanti, performer,scrittori e attori famosi.

(Visitato 85 volte, 1 visite oggi)

Covid 19 e lockdown, quali impatti emotivi e sociali su bimbi e adolescenti?

Amore e sesso ai tempi del Coronavirus