Domenica di Pasqua di controlli per la Polizia Municipale di Camaiore che ha applicato un’ulteriore stretta nelle verifiche degli spostamenti. Gli agenti del Comandante Barsuglia si sono impegnati a pieno organico in posti di blocco e giri di pattugliamento, ravvisando comunque ben poca gente in giro. 180 persone sono state fermate e 10 di queste sanzionate perché in strada senza una valida motivazione. Un soggetto ha tentato di eludere il controllo, ma gli agenti hanno prontamente fermato l’improvvida fuga. Verificate anche 350 attività commerciali per la disposta chiusura da parte della Regione Toscana. Nessun occupante di seconde case è stato sanzionato, a riprova del fatto che – a fronte di toni spesso sensazionalistici – né il Comune di Camaiore ha ricevuto un numero cospicuo di segnalazioni, né che le poche pervenute abbiano portato poi alla verifica di un’effettiva violazione. Entrando nel dettaglio sono arrivate solo tre segnalazioni telefoniche al Piantone, di cui una relativa alla presenza di numerosi camper successivamente risultati di proprietà di residenti del Comune di Camaiore. La Polizia Municipale è comunque a disposizione per raccogliere eventuali nuove segnalazioni telefonando allo 0584 986700. “Ovviamente non possiamo escludere che ci sia qualche furbetto, ma dobbiamo riconoscere il gran lavoro svolto dalla Polizia Municipale e dalle altre Forze dell’Ordine. In molti casi si è accertato che i presunti trasgressori non fossero altro che medici e infermieri arrivati per rinforzare il personale del Versilia. Tanti si sono sistemati in appartamenti di Lido di Camaiore anche grazie alla straordinaria risposta arrivata dalla città alla call dell’Asl”, il commento del Sindaco Del Dotto. Durante un giro nelle zone collinari gli agenti hanno individuato una situazione ora sottoposta al vaglio del Comando: risulterebbe a una primissima verifica un’abitazione affittata ed occupata da tre persone di un nucleo familiare, tutte non residenti nel Comune. Infine uno sguardo sulla settimana appena trascorsa: dal 5 all’11 aprile i controlli effettuati sono stati ben 920 per quanto riguarda gli spostamenti con 30 soggetti sanzionati. 1910 le attività commerciali oggetto di verifica per le modalità di accesso, i prezzi e il rispetto dell’eventuale chiusura. In questo caso nessuna violazione è stata ravvisata.
(Visitato 4.298 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore controlli coronavirus Slider

ultimo aggiornamento: 13-04-2020


Attraversare, ecco il mini-film, manifesto d’amore verso Massarosa

Coronavirus, gli industriali del marmo scrivono a Rossi “Se non riapriamo subito perderemo molte imprese e posti di lavoro