Aggiornamento settimanale dei controlli della Polizia Municipale di Camaiore per l’ottemperanza ai DPCM che regolano i vari comportamenti a contrasto dell’epidemia da Covid-19. Nella settimana tra il 17 e il 25 aprile sono stati verificati gli spostamenti di 1135 persone con l’elevazione di 27 sanzioni. Due soggetti, residenti nella provincia di Pistoia, sono state trovati in località Fondi – nelle prossimità del centro di Camaiore – a raccogliere germogli di canne per un probabile uso alimentare. Le persone sono state fermate, sanzionate e invitate a far ritorno presso il proprio comune di residenza.
Nell’ambito dei controlli, e a seguito di numerose segnalazioni pervenute, è stato identificato un cittadino, residente del Comune di Camaiore, che aveva esposto una bandiera dedicata a Mussolini presso la propria abitazione, nel giorno della ricorrenza della Liberazione. La bandiera è stata sequestrata e la persona segnalata alle autorità competenti.
Controlli anche presso le attività commerciali e i pubblici esercizi sia per quanto riguarda il divieto di assembramento e le norme di distanziamento sociale, sia per le chiusure disposte dal DPCM e dalla Regione Toscana, sia – infine – per quanto riguarda il prezzo al pubblico dei generi di prima necessità e dei dispositivi di protezione individuale. Sono state verificate 2749 attività con la segnalazione di una situazione per cui sono in corso approfondimenti: un esercizio commerciale di Lido di Camaiore è stato trovato aperto nella giornata del 25 aprile, in sospetta violazione dell’ordinanza numero 37 della Regione Toscana.
(Visitato 2.214 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore controlli covid polizia municipale

ultimo aggiornamento: 26-04-2020


Covid fase 2, drive in all’ex Bussoladomani per gli spettacoli e i concerti estivi

La natura si riprende i suoi spazi, immagini del lockdown a Lido di Camaiore