Quasi 3.800 controlli – tra persone e mezzi – e 245 sanzioni nella Fase 1 dell’emergenza sanitaria. Il 6% delle persone fermate e controllate ai posti di blocco o durante l’attività di controllo sul territorio ha violato le disposizioni previste dal decreto #iorestoacasa. Tra i sanzionati ci sono minorenni in transito immotivato lungo il comune in bicicletta o ciclomotore per recarsi attraverso i Comuni della Versilia presso l’abitazione di coetanei, soggetti adulti provenienti da altre Regioni e trasferitisi nelle seconde case, persone che ne accompagnano altre, ciclisti e runner. L’altro dato da segnalare è quello legato al numero di incidenti durante il lockdown. Durante la Fase 1 il numero degli incidenti è crollato del 76%, quello dei sinistri con feriti addirittura del 91%. E’ il bilancio della Polizia Municipale del Comune di Pietrasanta che fa riferimento al periodo che va dall’11 marzo al 3 maggio. Un lavoro enorme, come conferma anche la mole di contatti al centralino del comando di via Marconi con quasi 16 mila telefonate. “I cittadini – spiega Andrea Cosci, assessore alla Polizia Municipale – sono stati diligenti nella Fase 1 ora ci aspettiamo stesso comportamento anche nella Fase 2. Per tornare alla vita normale il più in fretta possibile dovremo essere ancora più rispettosi e diligenti. Ringrazio il nostro comandante Giovanni Fiori per lo straordinario lavoro di coordinamento ed organizzazione di questi mesi durissimi e così tutti gli agenti per l’impegno e la dedizione. La Fase 1 è finita ma i controlli continueranno con intensità su tutto il territorio”.

 

(Visitato 124 volte, 1 visite oggi)

1 maggio a Lucca, opera dell’artista Teo Pirisi sulla Torre Guinigi

Anche Lucca ricorda la morte dell’agente Pasquale Apicella