Inizia la fase 2 anche per gli Spazi Enel Partner presenti sul territorio toscano, lucchese e della Versilia per offrire un servizio di qualità ma anche all’insegna della sicurezza per tutti i cittadini e gli operatori.

Per avviare la ripresa dell’operatività, questi Spazi Enel presenti in Toscana, in linea con le disposizioni normative previste per la Fase 2, hanno provveduto a riorganizzare gli ambienti all’interno dei punti vendita, predisponendo tutte le misure cautelative per garantire la massima tutela della salute e della sicurezza del pubblico e dei propri operatori.

 

Al momento, a partire da lunedì 11 maggio saranno disponibili 56 Spazi Enel Partner in Toscana, di cui 4 sul territorio provinciale lucchese: Lucca città via Fillungo 229; Viareggio via Marco Polo 133; Altopascio via Cavour 44; Capannori via Colombini 53/A. Presso gli uffici, aperti dal lunedì al venerdì oppure al sabato mattina, i clienti potranno richiedere l’attivazione o la modifica di contratti luce e gas, la verifica dello stato dei pagamenti e dei consumi, la domiciliazione per  il pagamento delle bollette su conto corrente bancario o su carta di credito e consulenze personalizzate sulle offerte elettricità e gas più adatte alle proprie abitudini proposte da Enel Energia, la società del Gruppo Enel che con più di 13 milioni di clienti è leader del mercato libero dell’energia. Inoltre, saranno a disposizione i nuovi prodotti di Enel X, la divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, per rendere più efficienti i consumi di casa e dei luoghi di lavoro.

 

All’interno degli Spazi Enel, dove si potrà accedere solo se muniti di guanti e mascherina, gli ingressi saranno scaglionati garantendo il distanziamento tra le persone. Ogni punto vendita è provvisto di dispenser di gel disinfettante per la sanificazione delle mani dei clienti; nei locali sono inoltre previsti interventi di pulizia aggiuntivi, mediante igienizzazione giornaliera e sanificazione.

(Visitato 53 volte, 1 visite oggi)
TAG:
enel fase 2

ultimo aggiornamento: 08-05-2020


Sbadigliare è più “contagioso” fra familiari e amici, nuovo studio fa luce sulle cause del fenomeno

Coronavirus, appello dall’ospedale apuano per donare il plasma