Covid-19, l'Oms: dopo la fine lockdown in Corea, Cina e Germania aumentano i contagi - La voce degli Enti Versiliatoday.it

Covid-19, l’Oms: dopo la fine lockdown in Corea, Cina e Germania aumentano i contagi

Nel weekend – ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus – abbiamo visto i segni delle sfide che potrebbero presentarsi con la fine delle misure di lockdown: in Corea del Sud, bar e club sono stati chiusi nuovamente, a Wuhan è stato identificato il primo gruppo di casi di coronavirus da quando è stato revocato il blocco e anche la Germania ha riportato un aumento dei casi dopo l’allentamento delle restrizioni. Fortunatamente tutti e tre i Paesi dispongono di sistemi per rilevare e rispondere a una recrudescenza dei casi.

E’ quanto si legge sul sito del Ministero della Salute

Questa la riflessione dell’Oms sul rischio che un allentamento delle misure potrebbe provocare su una ripresa dei contagi.

Proprio a causa dell’aumento dei contagi registrato negli ultimi giorni la Corea del Sud – che secondo i dati della Johns Hopkins University registra ad oggi 10.936 contagi con 258 morti – ha procrastinato l’apertura delle scuole di una settimana.La decisione è stata annunciata, secondo fonti Ansa, dal viceministro dell’Educazione Park Baeg-beom, e sarebbe maturata a causa dell’aumento delle infezioni da Covid-19 degli ultimi giorni, alimentate dal super diffusore di 29 anni che, frequentando i locali della movida di Seul a Itaewon nel weekend del Primo Maggio, avrebbe finora contagiato 94 persone, dopo che a Seul erano stati dichiarati zero casi il 30 aprile scorso.

L’aumento dei contagi registrato in Russia modifica la classifica dei Paesi più colpiti dall’epidemia nel mondo. L’Italia scende al quinto posto. Di seguito il dettaglio di contagi e decessi della classifica dei primi cinque paesi nel mondo secondo i dati della Johns Hopkins University.

Al primo posto per numero di contagi ci sono gli Stati uniti con 1.347.936 casi e 80.684 morti (+ 18.137 contagi e + 1.156 morti rispetto a ieri), seguiti dalla Russia che oggi registra 232.243 e 2.116 morti. Al terzo posto la Spagna con 227.436 e 26.744 morti (+3.086 contagi e + 123 morti rispetto a ieri) davanti al Regno Unito che registra 224.332 casi e 32.141 morti (+3.883 contagi e + 211 morti rispetto a ieri). Al quinto posto l’Italia con i 219.814 contagi e 30.739 morti registrati l’11 maggio (+744 contagi e + 179 morti in più rispetto al 10 maggio).

(Visitato 884 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 14-05-2020 21:51