Baldini: "A Viareggio consiglio comunale telematico, nonostante le riaperture in tutta Italia" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

Baldini: “A Viareggio consiglio comunale telematico, nonostante le riaperture in tutta Italia”

Nel corso della Conferenza Capigruppo di questa mattina, appresa la notizia che è volontà della Giunta Del Ghingaro avallata dalla Presidente del Consiglio continuare a svolgere i Consigli Comunali con modalità telematica, ho fatto presente e richiesto che, alla luce della riaperture di tutte le attività e del ritorno, pressochè integrale, alla normalità in tutto il Paese, seppure con mascherine e distanziamento, anche il Consiglio Comunale tornasse a svolgersi nella sua sede naturale e secondo le consuete modalità.
Anzi, in considerazione del fatto che la seduta è fissata per il prossimo 25 maggio, non è comprensibile per quale motivo si sia presa questa decisione visto che lo stesso Consiglio Regionale è tornato a riunirsi “dal vivo” e che le Camere lo fanno da sempre.
Così interviene Massimiliano Baldini, Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale a Viareggio.
Si tratta di una evidente limitazione democratica non solo in quanto i cittadini, in maniera ordinata e distanziata, avrebbero potuto tornare a seguire i lavori del Consiglio Comunale e perchè lo streaming avrebbe garantito la diretta del dibattito a tutta la città ed ovunque ma anche perchè, in ipotesi, sarebbe stato possibile scegliere altre sedi – vedi il Pucciniano – dove il distanziamento e la partecipazione sono ampiamente garantiti.
Sono dispiaciuto di questa scelta che contesto fortemente e di cui intendo verificare fino in fondo la possibile discrezionalità in capo agli organi competenti a decidere – continua il Capogruppo della Lega – anche perchè all’ordine del giorno vi è la rinegoziazione dei mutui che è certamente propedeutica alla possibilità di recuperare risorse a vantaggio del nostro tessuto economico e sociale e che credo meriterebbe una partecipazione in diretta anche da parte delle categorie e delle persone interessate.
C’è la volontà, nemmeno nascosta, di stare al chiuso delle “conference call” ma – conclude Massimiliano Baldini – che alla Giunta Del Ghingaro il tema della partecipazione non sia mai stato a cuore, se non di facciata, è ben noto da tempo non solo ai Consiglieri Comunali ma altresì ai cittadini ed alle tante istanze presenti sul territorio.

(Visitato 132 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-05-2020 17:24