Mille ombrelloni gratis per i primi mille ospiti, 500 posti auto gratuiti per gli ospiti. L’associazione balneari di Lido di Camaiore in collaborazione con l’amministrazione comunale riapre la stagione con uno straordinario open day.

Le spiagge di Lido si apprestano ad affrontare la fase 2 dell’emergenza covid-19 in controtendenza. Nessun aumento dei prezzi per i clienti. Anzi, una intera giornata gratis al mare, per ricominciare a vivere a pieno il nostro litorale. Sarà gratis ombrellone e sdraio, così come il parcheggio.

“La spiaggia di Lido di Camaiore – afferma Marco Daddio, presidente dell’associazione balneari di Lido di Camaiore – è pronta a ripartire. La nostra lunga spiaggia da sempre garantisce ampi spazi ai nostri clienti, oltre a confort e relax. Per la Versilia non sarà difficile garantire le norme di sicurezza, come la distanza sociale tra i nostri clienti. Relax, accoglienza, confort,  per ragazzi e famiglie sono sempre stati il nostro biglietto da visita: a tutto questo oggi uniamo anche una particolare attenzione alla salute dei nostri clienti. Da noi si può vivere la spiaggia in sicurezza e serenità”.

Perché i clienti “testino” di persona quanto affermato dal presidente, tutti gli stabilimenti balneari di Lido di Camaiore offriranno una decina di ombrelloni gratis ciascuno, per un totale di 1.000 ombrelloni gratuiti in tutto il litorale di Lido. L’open day è previsto proprio per il giorno della riapertura di tutti gli stabilimenti, il 29 maggio: per poterne usufruire si consiglia di telefonare e prenotare. L’offerta sarà valida fino ad esaurimento degli ombrelloni gratuiti messi a disposizione dall’associazione. Contestualmente, a partire da martedì 26 maggio, l’iniziativa sarà promossa su tutto il territorio toscano grazie a una comunicazione capillare, coinvolgendo anche il Consorzio di Promozione Turistica della Versilia.

All’iniziativa promossa dai balneari di associa anche il Comune di Camaiore: per la giornata del 29 maggio infatti non sarà solo ombrellone e sdraio ad essere gratis. Non si pagherà neanche il parcheggio pubblico per gli oltre 500 stalli della marina. “Vogliamo ringraziare il Comune e la cooperativa Città di Lucca – conclude Daddio – per questo importante gesto del Comune che, in questa giornata particolare, darà una mano ai commercianti e ai gestori degli stabilimenti esentando dal pagamento il parcheggio”.

“Per prima cosa – commenta il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto – lasciatemi ringraziare la Cooperativa Città di Lucca, gestore dei parcheggi a pagamento sul nostro territorio, per aver sposato la proposta mia e dell’Associazione Balneari. Dopo il flash mob di sabato scorso, ci avviamo a vivere il prossimo 29 maggio un altro momento simbolo della speranza di rilancio delle nostre categorie economiche, in vista di una stagione che non sarà “normale”. La particolarità di questa stagione non farà però mutare il nostro impegno nel garantire agli ospiti, spazi di relax e svago nel rigoroso rispetto delle norme di distanziamento sociale. Ovviamente questo non ci deve far dimenticare la preoccupazione per l’andamento della curva dei contagi che dipende dalla responsabilità di tutti. Il mio pensiero va ai lavoratori stagionali: con 600 strutture alberghiere, 450 stabilimenti balneari e oltre 2000 tra bar e ristoranti, si parla in Versilia di circa 15.000 lavoratori di cui, oggi, solo uno su quattro avrà la sicurezza di un posto in questa estate. L’Amministrazione Comunale – conclude il sindaco – aiuterà, con gli strumenti a sua disposizione, chi non potrà lavorare”.
(Visitato 1.762 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 25-05-2020


Furto nella sede del CGC Capezzano

La Provincia lancia “Lucca Family net” progetto per conciliare al meglio tempi di vita e di lavoro