Un anno dello sportello medico popolare - Cronaca Versiliatoday.it

Un anno dello sportello medico popolare

Il 4 giugno 2019 ha aperto lo sportello medico popolare, un servizio offerto da Potere al Popolo Versilia per supportare coloro che hanno difficoltà ad orientarsi nel complicato sistema sanitario nazionale, che non riescono a usufruire del servizio pubblico o che ne sono esclusi. “Negli ultimi decenni la sanità ha subito una profonda trasformazione, aprendo alle privatizzazioni e alla logica del profitto ad esse sottesa: i continui tagli, la mancata assunzione di personale, il depotenziamento del nostro ospedale hanno reso difficoltoso l’accesso alle cure, costringendo le persone a lunghe attese oppure a rivolgersi al settore privato e arrivando, di fatto, ad escludere ‘gli ultimi’ che non possono permettersi di pagare le cure o gli spostamenti necessari. Tutto questo è divenuto ancor più evidente durante l’attuale crisi sanitaria dovuta al covid-19. Tuttavia, anziché cogliere l’occasione per ripristinare un sistema sanitario efficiente e realmente pubblico, si è preferito mettere delle toppe e cercare di dimenticare una volta passata l’emergenza. Lo sportello medico popolare è principalmente un luogo di ascolto, dove chi ha problemi di salute fisica e mentale riceve attenzione e aiuto. Con cadenza settimanale viene garantita la presenza di un operatore che raccoglie le informazioni utili e inquadra il caso attraverso un colloquio, attivando, se necessario, una rete di professionisti che si rendono disponibili volontariamente. Offriamo supporto a tutti i soggetti “invisibili” che per svariati motivi non hanno una residenza e quindi non hanno un medico a cui rivolgersi. Sono infatti questi gli utenti che maggiormente si sono rivolti a noi e che abbiamo aiutato a trovare una soluzione nell’immediato e poi ad ottenere l’assistenza di un medico di base a cui rivolgersi in futuro. Ma non sono stati i soli, si sono rivolte a noi anche persone con regolare residenza che non potevano attendere i lunghi tempi previsti per le visite specialistiche e che non potevano permettersi di rivolgersi al privato. Durante questo anno di attività abbiamo, ad esempio, riscontrato diverse criticità e necessità emerse in ambito odontoiatrico dove esistono poche strutture di mutuo aiuto a Viareggio, nella maggior parte dei casi portate avanti da studenti o volontari che non riescono a sopperire le molte richieste. Un altro ambito in cui abbiamo notato necessità di intervento e sostegno è quello della salute mentale: la richiesta di sostegno psicologico, in base a quanto riferito dagli utenti, attraverso il normale iter ASL prevede tempi di attesa molto lunghi (minimo 9 mesi), durante i quali chi ha bisogno di aiuto rischia di incorrere in situazioni di crisi anche acute e, soprattutto, di sentirsi ‘abbandonato’. Proprio per questo abbiamo deciso di attivare, durante il periodo di lock down, un servizio di “primo soccorso psicologico” grazie all’aiuto di due psicoterapeuti che si sono resi disponibili per colloqui telefonici; servizio si è rivelato molto utile, soprattutto durante la pandemia in cui le persone, costrette all’isolamento e alla convivenza forzata, avevano maggior bisogno di parlare con qualcuno e di ricevere un sostegno psicologico. Durante il periodo di quarantena la nostra attività non si è mai fermata, mantenendo operativi i servizi dello sportello telefonicamente, servizi che sono stati utilizzati da diversi utenti che non sapevano a chi rivolgersi, dato che l’accesso all’ospedale era fortemente sconsigliato, che alcuni medici di base si trovavano in quarantena e che la guardia medica spesso non aveva le protezioni e gli strumenti necessari per assistere in sicurezza le persone. Adesso lo sportello è tornato nella sua sede, presso il Cantiere Sociale Versiliese, che ringraziamo vivamente perché senza la loro ospitalità la realizzazione di questo progetto non sarebbe stato possibile. Ricordiamo inoltre che al Cantiere Sociale sono attivi altri due sportelli aperti per tutti e tutte coloro che si trovano in difficoltà: lo sportello Lavoro, gestito dal sindacato Cobas, e lo sportello per il diritto all’abitare, gestito dal sindacato ASIA. Avremmo voluto festeggiare un anno di attività invitando tutti e tutte a venire a trovarci nella nostra sede ma l’emergenza sanitaria, che ancora non è stata del tutto superata, impone giudizio e prudenza. Abbiamo pensato questo comunicato per far conoscere la nostra realtà e il nostro lavoro, augurandoci di poter essere d’aiuto a sempre più persone. Siamo disponibili tutti i martedì dalle 18.00 alle 20.00 presso il Cantiere Sociale Versiliese, in via Belluomini 18 a Viareggio, ricordando l’obbligo di indossare la mascherina e di presentarsi su appuntamento, prenotabile contattandoci ai numeri 3881990981 e 3711797831. Mai prima d’ora si è reso così evidente che salute per tutti significa salute di tutti”.

(Visitato 72 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 04-06-2020 8:08