Viareggio apre la porta della Torre Matilde a tutto il web con «Viareggio Electronica» - Eventi Versiliatoday.it

Viareggio apre la porta della Torre Matilde a tutto il web con «Viareggio Electronica»

Viareggio apre la porta della Torre Matilde a tutto il web con «Viareggio Electronica». Più di un video e più di un dj set: è la città che si mostra attraverso una prospettiva inedita, come inedite sono le immagini del monumento simbolo della Città.

L’appuntamento è per mercoledì 1 luglio alle 19.15, con lo streaming dalla pagina Facebook del Comune di Viareggio. Sarà inoltre realizzata una versione adattabile ad altre app, quali Instagram e alla messaggistica di Whatsapp, affinché l’evento possa raggiungere più persone possibili anche successivamente.

La colonna sonora di questo viaggio è affidata a Lorenzo Lippi aka LRNZ, dj professionista e collaboratore di Radiom2o. Un’iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale, un evento in streaming, unico nel suo genere, destinato a coinvolgere migliaia di utenti.

L’assessore Sandra Mei:

«La Torre Matilde è uno dei luoghi del cuore di Viareggio, luogo fondante della città intorno al quale la prima comunità si è riunita. Dopo i lavori di restauro e l’inaugurazione in musica, che tanto successo ha ottenuto, anche grazie alla condivisione social, lanciamo questo nuovo evento: nuovo ma soprattutto innovativo. Prima di tutto per le modalità che riprendono altre iniziative fatte in Europa e legate al particolare momento post pandemico che stiamo vivendo. Ma anche per il tipo di musica offerta: rivolta ai più giovani che punta a mostrare angolazioni diverse di una stessa cultura, la nostra, orgogliosamente sfaccettata e multiforme».

«Con “Viareggio Elctronica” ci affacciamo su un panorama internazionale al pari di luoghi consolidati ai quali Viareggio non ha niente da invidiare per bellezza ed opportunità – spiega il Dj – L’auspicio è far conoscere la nostra terra e contestualmente attirare l’attenzione di un mondo musicale che possa vedere in Viareggio una nuova casa».

«La bellezza ritrovata del nostro monumento più antico è l’occasione per promuovere l’intera città anche attraverso la musica che tanto la caratterizza – aggiunge il consigliere Salemi che ha sposato l’evento -. Penso a Puccini ma anche ai numerosi concerti che in questi anni abbiamo ospitato, prima fra tutti l’avventura del JovaBeachParty. Stavolta usiamo uno strumento innovativo per rivolgerci ad un pubblico nuovo: lavorare in questa direzione significa creare indotto nell’interesse dell’economia e dell’appeal della città».

(Visitato 97 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 24-06-2020 15:22