Confesercenti al lavoro per il documento da presentare ai candidati sindaco di Viareggio - La voce degli Enti Versiliatoday.it

Confesercenti al lavoro per il documento da presentare ai candidati sindaco di Viareggio

Si chiama “Viareggio ventivencinque” ed è il documento che Confesercenti Versilia proporrà a tutti i candidati sindaci in vista delle ormai imminenti elezioni amministrative. Un documento nel quale gli imprenditori viareggini indicano l’idea di città da qui ai prossimi cinque anni attraverso proposte concrete sulle quali attenderanno le risposte di coloro che si candidano alla guida di Viareggio. E’ stato questo l’argomento principale della presidenza Versilia convocata martedì nella sede Confesercenti in via dei Mille alla presenza della presidente Esmeralda Giampaoli e del responsabile Daniele Benvenuti. Occasione che è servita anche a presentare le molte novità che fanno parte del direttivo che conta ben cinque nuove presenze. “Nonostante l’emergenza coronavirus che ha messo in ginocchio la quasi totalità delle attività commerciali – spiega Esmeralda Giampaoli – la nostra associazione non ha mai abbandonato gli imprenditori offrendo assistenza e consulenze ma anche una rinnovata spinta sindacale. Proprio per questo la nostra base associativa è cresciuta come testimoniano i cinque nuovi ingressi in presidenza. Si tratta di Veronica Bucciarelli per il sindacato ambulanti Anva, Lamberto Lumbrici per i locali da ballo, Alessandro Vietina per i distributori di carburante Faib, Simone Nicoletti per il settore professionisti e Alessandra Chiolerio in qualità di presidente del Centro commerciale naturale Le tre fontane di Stiava. Tutte persone – dice ancora la presidente – che in questi mesi si sono impegnati per aiutare le proprie categorie ad uscire dal lungo lockdown”. Nuova presidenza che adesso si confronterà con questa inedita campagna elettorale estiva. Ancora Giampaoli. “Abbiamo le idee chiare su cosa chiedere al futuro sindaco di Viareggio. Con i nostri imprenditori abbiamo già aperto un dialogo che ci porterà alla stesura definitiva di un documento sul quale chiederemo il confronto con tutti i candidati. Tra i temi che tratteremo, l’asse di penetrazione, un nuovo piano di mobilità, il rilancio di una impiantistica sportiva in grado anche di attrarre turismo, turismo che vorremmo fosse inserito in un piano organico e non lasciato ad iniziative isolate. Punto fermo per Confesercenti – conclude la presidente Versilia – rimane quello della concertazione e del rapporto tra amministrazione e associazioni di categoria. Rapporto che non può essere ridotto ad una mera comunicazione, lasciandoci fuori da ogni percorso decisionale”.

(Visitato 151 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 05-07-2020 13:04