"Sostenere la coalizione di Sandro Bonaceto è l'unico modo per impedire alla destra di scorrazzare" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

“Sostenere la coalizione di Sandro Bonaceto è l’unico modo per impedire alla destra di scorrazzare”

“In vista delle ormai prossime elezioni amministrative é bene ribadire alcuni concetti basici”

Lo precisa Fabrizio Manfredi

“1) attorno alla candidatura civica di Sandro Bonaceto si è costituita una coalizione di forze progressiste ,sia di estrazione partitica che civica , che vuole dare rappresentanza e funzione di governo locali alle istanze del mondo dei lavori, dell’imprenditoria diffusa,delle fasce più deboli e fragili della società, del movimento delle donne, delle giovani generazioni e vuole farlo ,declinandoli nell’inedita e sconvolgente situazione post pandemia e chiamando quindi a maggior ragione a raccolta tutte le donne e gli uomini, viareggini e torrelaghesi ,di buona volontà in uno sforzo di ricostruzione di una nuova identità dei nostri territori ed in un riposizionamento di essi su terreni più avanzati sia in termini di sostenibilità ambientale che di equità e giustizia sociale che di coesione e solidarietà. 2) Questa coalizione, nell’affermare se stessa,i suoi valori e la sua cultura di governo, si pone ovviamente come netta alternativa alla destra viareggina che, celandosi dietro un subdolo civismo di maniera incarnato in fattispecie dalla candidata Paci e dal suo improbabile contorno, vorrebbe nascondere da un lato la sua disarmante pochezza di idee,competenze e personale politico (la versione al femminile del sindaco Lunardini e della sua giunta disastrosa…) e dall’altro la sua aggressività e pericolosità  nei metodi e nei temi che la presenza già evidentemente ingombrante e strabordante dei Salvini e delle Meloni fanno chiaramente presagire. 3) La coalizione Bonaceto ha trovato poi una fondamentale e direi quasi doverosa motivazione per la sua nascita e per la sua impegnativa missione anche nel constatare che il cercare di offrire alla città un’autentica proposta progressista caratterizzata sulle cose sopra richiamate e che fosse al contempo argine sicuro alle scorrerie della destra non potevano certo essere garantite dal mondo delghingariano .Ciò sia per quello che ha rappresentato e prodotto in 5 anni di amministrazione e sia per quello che  si appresterebbe a mettere in campo fatto di transfughi vecchi e nuovi della destra viareggina, di aspiranti renziani, di consorterie locali, di lobbies fiorentino/lucchesi all’ombra del disastroso commissario Pd e con un armamentario  politico / culturale di contorno da un lato pacchiano e dall’altro inquietante ,tutte cose che non renderebbero minimamente credibile agli occhi di una parte importante dell’elettorato di centro-sinistra il suo messaggio in un eventuale ballottaggio con la destra.Alla luce di ciò il nostro appello è rivolto a tutte le intelligenze,le passioni le sensibilità democratiche che animano la nostra collettività , anche quelle di un residuale civismo rimasto imprigionato nel magma delghingariano, affinchè non venga sprecata l’opportunità di offrire al nostro comune di essere amministrato per i prossimi anni da viareggini e torrelaghesi dotati di competenza, generosità, misura a tutela della sua storia ,della sua dignità e del suo prestigio,  cose che possono essere perseguite solo  sostenendo la coalizione di Sandro Bonaceto  ,unico modo ,come abbiamo visto,anche per impedire alla destra di scorrazzare”.

(Visitato 343 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-07-2020 13:30