“Uno che è stato in Forza Italia e parla contro la mafia può apparire come un macellaio che parla contro il consumo di carne o un tabaccaio contro il fumo. Poi dire che la generazione che ha visto morire Falcone e Borsellino vota Barbara Paci è una volgare strumentalizzazione”.

La nota è a firma di Mario Giannelli, di Repubblica Viareggina – Toscana a Sinistra che, come noto, ha candidato a sindaco di Viareggio Roberto Balatri:

“Alessandro Santini, il monarco – leghista che passa le giornate ad attaccare i giovani millenial che frequentano la passeggiata del Lido di Camaiore, ormai da tempo non ha più argomenti. Io ricordo che quella generazione ascoltava Caponnetto e Don Ciotti non Previti e Dell’Utri. Ma evidentemente Santini oltre a non avere argomenti non ha neppure memoria. Tenga però per pudore fuori dalla campagna elettorale di Viareggio due martiri di mafia che meritano il rispetto di tutti e non volgari strumentalizzazioni”.

(Visitato 470 volte, 1 visite oggi)

Pacilio risponde ai “grillini” sul “furto” della pagina: “Non ci siamo appropriati di nulla”

La Lega: “Il bilancio di Del Ghingaro non è credibile”