Tornano gli eventi dal vivo di lettera22 - Eventi Versiliatoday.it

Tornano gli eventi dal vivo di lettera22

Tornano gli eventi dal vivo di lettera22, dopo Simona Tanzini ci aspetta un’altra bellissima serata insieme a GIAMPAOLO SIMI.Martedì 28 luglio alle 21 vi aspettiamo presso il bagno Paradiso dove avremo il piacere di ascoltare l’autore viareggino (alla sua prima presentazione dal vivo in zona) che ci parlerà del suo ultimo libro ‘L’estate di Piera’ edito da Rizzoli e scritto a quattro mani con l’attrice Piera Degli Esposti. Modera l’incontro, Dario Ferrari autore di Viareggio che ha appena pubblicato il giallo ‘La quarta versione di Giuda’ (Mondadori). Secondo appuntamento di questa ‘piccola’ rassegna estiva, organizzata in collaborazione con il Bagno Paradiso che ci ospita all’aperto, in sicurezza, in un bellissimo posto sul mare. L’Estate di Piera – Piera è una leggenda e ha scritto la storia del teatro italiano. Soprattutto, è ostinata e ribelle, non ama i potenti, e sa bene quant’è sottile la differenza tra il palco e la vita. Del resto, nello spettacolo della commedia umana si mente, si tradisce, si recita a soggetto. E può anche capitare di uccidere. Adesso Piera ha deciso di sfidare Shakespeare e allestire la prima rappresentazione al femminile del Riccardo III. Lei è fatta così. Intanto Roma soffoca nell’afa di luglio. Il delitto, però, non va mai in vacanza. E una notte, da una finestra del suo appartamento vicino piazza Navona, l’attrice nota una sagoma disfarsi di un grosso sacco nel pozzo del cortile. La visione fortuita innesca la girandola degli eventi, mentre sullo stabile cala l’ombra del sospetto. Tra il viavai dei clienti del B&B al primo piano e la scaciata movida che affolla le vie del centro, Piera dovrà risolvere il mistero dell’omicidio di una ragazza, nonostante lo scetticismo della collaboratrice Dolores e l’indolenza della città. Ad affiancarla nell’indagine, che si trasforma presto in un duello psicologico con l’assassino, c’è l’ispettore Grossmeier, un poliziotto altoatesino trasferitosi nella Capitale, a cui l’abbraccio di mamma Roma non dà conforto. Calcando la ribalta della scena del crimine e rispolverando atmosfere alla Hitchcock, Piera Degli Esposti e Giampaolo Simi compongono una detective comedy capace di rappresentare con ironia pensosa e nerissima quel gioco di maschere e menzogne, di nevrosi e pulsioni che è il segreto della condizione umana.

Giovedì 30 luglio alle 21 sempre al Bagno Paradiso per ascoltare Roberto Natovecchio Camurri che insieme ad Erika Pucci ci parlerà del suo secondo libro ‘Il nome della madre’ edito da NN editore.

La formula è sempre la stessa: saremo all’aperto in un bellissimo posto, ad ascoltare un bravo autore e magari bevendo una bella birra fresca. La serata perfetta. Vi aspettiamo.
IL NOME DELLA MADRE -Da quando sua moglie se n’è andata senza spiegazioni, Ettore vive da solo con il figlio piccolo a Fabbrico, nel cuore della pianura padana. L’assenza della moglie popola la mente di Ettore, che oscilla tra i teneri ricordi di lei, donna imperscrutabile e feroce, e gli sforzi furiosi di dimenticarla, di non vederla in ogni espressione del figlio, Pietro, che le assomiglia così tanto. Anni dopo sarà Pietro a ereditare questo vuoto, in perenne conflitto con il padre, con Fabbrico e i suoi campi vasti e opprimenti. Pietro vuole amare Miriam, la ragazza che lo fa sentire al sicuro, ma quella sicurezza lo spaventa, lasciandolo solo di fronte alle sue emozioni. E cresce nella speranza di trovare una traccia, un ricordo, un indizio per provare a capire la donna che li ha abbandonati e di cui lui non ha memoria, per poter immaginare un futuro, il suo, che continuamente gli sfugge.

Dopo le storie di amicizia di A misura d’uomo, Roberto Camurri torna con un romanzo intimo e familiare, e con voce sincera e appassionata ci parla di sentimenti espressi a fatica, spesso condivisi in silenzio, che palpitano sotto la pelle dei personaggi guidandoli alla ricerca del loro posto nel mondo.

(Visitato 89 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 25-07-2020 9:51