Da Parigi a “Pietrasanta in Concerto” la virtuosità del clarinettista Pierre Génisson - Eventi Versiliatoday.it

Da Parigi a “Pietrasanta in Concerto” la virtuosità del clarinettista Pierre Génisson

Pietrasanta in Concerto prosegue di serata in serata con un’ escalation di successi. Accolto da un pubblico sempre numeroso che in tutti i concerti ha gremito il Chiostro di Sant’Agostino e fatto registrare sempre il “tutto esaurito”, il Festival internazionale di musica da camera diretto da Michael Guttman giunge al suo sesto concerto della stagione 2020. Protagonista della serata di sabato 1 agosto ( ore 21.30 ) sarà il clarinettista di fama internazionale Pierre Génisson, uno dei migliori rappresentanti della scuola francese dei fiati, che si esibirà insieme alla stella della violoncello Jing Zhao, musicista dalla sublime sensibilità musicale e a Michael Guttman al violino.

Con loro ci saranno anche i Solisti dell’Orchestra da Camera di Bruxelles, reduci dal grande successo riscosso nell’ entusiasmante concerto insieme ad Alessandro Quarta proposto da “Pietrasanta in Concerto” al teatro della Versiliana.

Il programma della serata si articolerà con il famoso virtuosissimo quintetto per clarinetto ed archi in Si bemolle maggiore, Op. 34 di Carl Maria von Weber e nel Doppio Concerto per violino, violoncello, archi e continuo in Sì bemolle maggiore, RV 547 di Antonio Vivaldi.

Ma la serata riserverà anche una gradevole sorpresa : Nel corso del concerto si terrà infatti l’intervento dello scultore Alfio Bichi, autore di “Dissonanza” , opera raffigurante un violino realizzata su commissione degli “Amici di Pietrasanta in Concerto” a sostegno di questa edizione del Festival.

Alfio Bichi interverrà per dipingere in simultanea un quadro su un pezzo musicale, in una durata complessiva di 7 minuti e 30 secondi.

(Visitato 66 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 31-07-2020 12:00