Si è svolta stamattina, 10 agosto, la commemorazione dei Martiri della “Sassaia”, organizzata in sinergia dai Comuni di Forte dei Marmi e Massarosa per ricordare i 38 civili che il 10 agosto del 1944 vennero trucidati dai nazisti a Piano di Mommio, tra cui 8 fortemarmini che, rilasciati dal campo di concentramento di Borgo a Mozzano, nel rientrare in Versilia, finirono coinvolti nelle esecuzioni in località La Sassaia. Alla toccante cerimonia hanno presenziato, in rappresentanza del Comune di Forte dei Marmi, il Presidente del Consiglio Comunale Fabio Giannotti, alla sua prima uscita pubblica, e l’Assessore alle Politiche Sociali e Salute Simona Seveso. Al termine della Santa Messa in ricordo, celebrata dal Parroco di Piano di Mommio, il Presidente del Consiglio ha salutato tutti i partecipanti. “Ringrazio tutti i presenti a nome del Sindaco Bruno Murzi e dell’intera comunità di Forte dei Marmi – ha dichiarato Fabio Giannotti – ed in particolare i parenti delle vittime che, come ogni anno, sono qui presenti. È proprio grazie a loro e alle loro testimonianze che possiamo andare oltre le pagine che troviamo nei libri di storia. Giovani come me che non hanno vissuto la guerra possono così scoprire nella forza dei racconti dei sopravvissuti o dei loro parenti, esperienze, dettagli, sentimenti ed emozioni; dalle parole e dagli occhi di chi li ha vissuti, o sentiti narrare dai parenti, quello che è successo diventa palpabile ed ancor più reale. E’ per questo che è fondamentale perpetrare la memoria storica e fare ogni azione che possa supportare e tramandare le testimonianze del passato alle generazioni presenti e future.” La cerimonia si è conclusa con la tradizionale deposizione della corona davanti al cippo commemorativo dei Martiri della Sassaia sulla via Sarzanese a Piano di Mommio e la benedizione da parte del Parroco.

(Visitato 138 volte, 1 visite oggi)

Ladri di biciclette fermati a Forte dei Marmi col “bottino”

Due fogli di via a Forte dei Marmi