Il Sindaco Alessandro Del Dotto ha incontrato questa mattina la nuova Questore della Provincia di Lucca Dottoressa Alessandra Faranda Cordella, da poco insediatasi al posto del Dottor Maurizio Dalle Mura. Un incontro cordiale per fare conoscenza e per un primo momento di confronto sui problemi del territorio e sui temi che prioritariamente meritano l’attenzione delle Forze dell’Ordine.

Il Sindaco ha espresso alla Questore le sue preoccupazioni sulla gestione della movida che porta con sé, spesso, uno smodato uso dell’alcol e numerosi vandalismi. Il Sindaco ha inoltre sottolineato l’esigenza di adottare tutte le azioni necessarie a tutela della salute pubblica per le problematiche del Covid-19.

Un’altro tema su cui il Sindaco si è soffermato è la lotta allo spaccio e al consumo di droga, piaga su cui l’Amministrazione aveva già iniziato un proficuo lavoro con il Dottor Dalle Mura nel segno di una stretta collaborazione tra ente e Forze dell’Ordine. Proprio in merito alla sinergia tra le vari corpi di pubblica sicurezza, il primo cittadino ha ribadito la massima disponibilità della Polizia Municipale di Camaiore a partecipare alle attività del tavolo tecnico della sicurezza, coordinato dalla Questura, in una stagione delicata e per di più in un periodo – quello della pandemia – del tutto specifico.

“Sono rimasto positivamente colpito dalla conoscenza del territorio, dei dati e della situazione generale del territorio versiliese da parte della Dottoressa Faranda Cordella che si è rivelata persona estremamente concreta e attenta alle esigenze degli amministratori locali. Ci tengo a ringraziare, con grande stima istituzionale e personale, il Dottor Dalle Mura per il periodo di proficuo lavoro condiviso. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare anche il Dirigente di Commissariato Dottor Marco Mariconda, straordinariamente vicino alle istituzioni e ai territori, con il quale, ne sono sicuro, questo lavoro proseguirà sotto la supervisione della nuova Questore Faranda Cordella”, le parole del Sindaco Del Dotto.

Il Sindaco ha infine ricordato il ruolo delle istituzioni di pubblica sicurezza nell’ambiente scolastico, offrendo la massima disponibilità da parte dell’Amministrazione Comunale a ospitarle per parlare di questioni come il bullismo, il cyberbullismo, la droga e tutte le tematiche connesse alla legalità, sottolineando l’impegno di questa amministrazione per la lotta alle violenze su donne e minori.

(Visitato 234 volte, 1 visite oggi)

Giovane morto per overdose, oggi l’autopsia

Somministra senza avere l’autorizzazione, 500 euro di multa